Polisportiva Castelbuono vittoria e primato sfumano a tre minuti dalla fine

[MADONIEPRESS – Rosario Cusimano] Mister Ricca “c’è un pò di amarezza ma la Folgore ha meritato il pareggio”. 

Castelbuono: Fagone, Di Salvo, Inserauto, Alosi, Bertolino, Parisi, Megna, Raia (78’ Lanza), Città (85’ Salerno), Guastella, Venuti. All. Ricca.

Folgore: Montagna, Scappini (86’ Bongiovì), Morici, Montepiano, Pizzitola, Maggio, Giordano, Puleo (65’ Buscaglia), Bruscia (88’ La Rocca), Licata, Galluzzo. All.Amoroso.

Arbitro: Davide Faraon di Conegliano

Reti: 55’ Venuti (rig), 87’ Galluzzo

Note:ammoniti: Morici, Montepiano, Pizzitola, Maggio, Licata

 

Una rete per parte e un punto a testa nel big match della quinta di campionato tra la prima e la seconda della classe. Un risultato giusto per una gara equilibrata, ma tutt’altro che spettacolare, tra due delle migliori realtà del torneo. I padroni di casa, che devono rinunciare agli acciaccati Calabrese e Morello, scendono in campo con il consueto modulo: un 4-3-3 in cui attorno alla boa centrale Città gravitano i soliti Venuti e Guastella. Gli ospiti, dal canto loro, possono contare sull’ottimo momento di forma del tandem offensivo formato da Bruscia e Galluzzo. L’inizio dell’incontro è piuttosto bloccato con le due compagini molto ben messe in campo tatticamente, che concedono pochissimo agli avversari. Il gioco si concentra soprattutto nella zona centrale del campo e le occasioni da gol stentano ad arrivare. Si va negli spogliatoi a reti inviolate a dispetto di chi si augurava di assistere a un match dall’elevato livello di spettacolarità. La ripresa si apre con un episodio che avrebbe potuto decidere le sorti dell’incontro. Spunto sulla destra di Venuti, abile a cercare il contatto con un avversario una volta entrato in area di rigore. Il direttore di gara assegna un penalty abbastanza generoso che lo stesso Venuti trasforma con freddezza: 1-0. La Folgore non ci sta e alza da lì a poco il proprio baricentro. Mister Amoroso tenta la mossa della disperazione inserendo Bongiovì per Scappini: un’altra punta per un terzino nel disperato tentativo di raggiungere il pari. Ed è proprio il coraggio ospite ad essere premiato sul finire di gara. È il minuto 87’ quando l’ottimo Galluzzo sfrutta nel migliore dei modi una disattenzione della retroguardia madonita e supera Fagone con una magnifica girata che termina la sua corsa sotto l’incrocio dei pali: 1-1. Doccia gelata per il numeroso pubblico presente al “Luigi Failla” che teme addirittura la beffa al 90’ quando una conclusione al volo del neoentrato Bongiovì attraversa tutta l’area piccola senza che nessuno riesca a ribadire in rete.

 

IL TECNICO DEL CASTELBUONO RICCA: Leggera amarezza ma anche grande sportività nelle parole del tecnico di casa Ricca che ha visto sfumare la vittoria proprio nei minuti finali: “è stata una partita molto equilibrata giocata in un campo pesante che non ha certo favorito lo spettacolo. Anche se è arrivato nei minuti finali, devo ammettere che il pareggio è il risultato più giusto. C’è un po’ di amarezza perché la vittoria ci è sfuggita alla fine ma devo fare i complimenti ai miei ragazzi che hanno lottato su ogni pallone fino al novantesimo, ma anche alla Folgore che è venuta qui a giocarsi la propria partita con grande personalità e ha meritato il pareggio”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.