Pollina, occupazione: ex lavoratori Valtur incontrano l’amministrazione

[Riceviamo e pubblichiamo] Davanti all’iniziativa di un privato, che ha deciso di scommettere sul nostro territorio investendo anche importanti risorse, il ruolo dell’amministrazione comunale è innanzi tutto di garante. “Sul Pollina Resort, il ruolo dell’amministrazione comunale è stato, fin dall’inizio, quello di garantire i servizi e le infrastrutture, di dare supporto politico e amministrativo a chiunque avesse voglia di fare impresa e di creare le condizioni per rendere il territorio sempre più appetibile. Adesso, a pochi mesi dalla riapertura, il nostro obiettivo è quello di vigilare sul protocollo d’intesa siglato tra Aeroviaggi e il Comune di Pollina per garantire i livelli occupazionali”. È quanto ribadito ieri sera dal sindaco Magda Culotta e dall’amministrazione comunale durante l’incontro chiesto degli ex lavoratori del villaggio Valtur di Pollina perché preoccupati del loro futuro lavorativo. Durante la riunione, il sindaco e il presidente del consiglio comunale hanno ricostruito le vicissitudini legate alla chiusura del villaggio e l’impegno dell’amministrazione comunale per riaprire la struttura alberghiera e per garantire alti livelli di occupazione locale. “Il Comune – hanno spiegato – non può entrare nel merito di scelte imprenditoriali che seguono logiche ben precise. Tuttavia, abbiamo firmato un patto che impegna la società a mantenere alti i livelli occupazionali locali. E vigileremo affinché questo accordo venga rispettato”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.