Pollina, tutto pronto per la sesta edizione del Valdemone Festival

PALERMO – E’ tutto pronto per la sesta edizione del Valdemone Festival che quest’anno viene sponsorizzato dal Cirque du Soleil. Il Festival internazionale eco friendly di teatro di strada, circo contemporaneo e musica che animerà il borgo medievale di Pollina in provincia di Palermo il 20, 21 e 22 agosto. Fittissimo il programma degli spettacoli che si alterneranno per le vie e le piazze del paese che tutte le sere si concluderà con gli spettacoli al teatro Pietrarosa, suggestiva location con un anfiteatro che si apre ad una vista mozzafiato sulla valle e fino al mare, una scenografia naturale perfetta. La manifestazione è organizzata dall’associazione palermitana “Tanto di cappello” e riceve il sostegno del comune di Pollina.

 Si partirà giovedì 20 agosto con lo spettacolo d’inaugurazione e presentazione alle ore 20 al teatro Pietrarosa, dove gli artisti che si esibiranno nei tre giorni apriranno il festival con delle pillole dei loro spettacoli. Un cabaret in piena regola per entrare subito nell’atmosfera del festival.

Gli spettacoli riprenderanno venerdì 21 agosto dalle ore 17, quando varie performance saranno disseminate per il paese gli “Angoli di poesia”. Ci sarà “Fausto Barile”, un personaggio fantastico che nasconde dentro di sè qualcosa di speciale, un vero teatro con tanto di pubblico luci e palco.

La Fabiola, una marionetta terribile alta 85 cm, dolce, maliziosa, irascibile e con la forza disarmante di un clown. E’ mossa da un complesso sistema di fili progettato e sviluppato negli anni con l’intento di ricreare con grande realismo i movimenti di vita. Lo spettacolo è una performance di pantomima che si distacca dall’usuale in quanto affidato esclusivamente al gesto e alla mimica di una marionetta, talmente espressiva che improvvisa, scherza ed interagisce continuamente col pubblico come se fosse viva e senza dire una parola.

Lo spettacolo “Poom Cha” di Lorenzo Gianmario Galli. Un misto di musica eccentrica con strumenti strani, improvvisazione con le persone, alcuni classici degli anni ’10 del ‘900 sino ai giorni nostri, una buona dose di energia punk’n’roll, un pizzico di clowneria e tanto altro.

Alle 18 a piazza San Giuliano ci sarà lo “Sconcerto d’amore”, un concerto-spettacolo comico con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore. Nando e Maila hanno fatto una scommessa: diventare musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un imprevedibile orchestra di strumenti. I pali della struttura diventano batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane che insieme a strumenti come tromba, bombardino, fisarmonica, violino e chitarra elettrica, creano un’atmosfera magica definendo un insolito mondo sonoro.

A seguire ci Sarà l’argentino Rolando Rondinelli con “Tip Tap Pum” e il suo musical show di teatro fisico e tap-dance, molto sfacciato adatto a tutte le età. Un personaggio dal carattere eccentrico, i suoi deliranti oggetti di scena trasformano lo spazio in un concerto teatrale con un’orchestra “particolare”.

Alle 22.30 tutto si sposta al Teatro Pietrarosa dove si esibiranno gli “Esquerdes” Cia Hotel Iocandi, una giovane compagnia di circo nata tra Barcellona e Maiorca, formatasi con Tomeu Amer, Griselda Juncà e Joana Gomila. Il loro primo spettacolo, Esquerda, è stato selezionato dal progetto Chémins Emergents, che hanno portato nei maggiori festival di Catalogna, Spagna e Francia.

La serata si conclude con il dj set dei Babil On Suit. Dal 2006 calcano i palchi dei più celebri club italiani. Il loro approccio musicale parte da groove incalzanti, quasi da dance floor, combinati a campionature eclettiche che spaziano dal funk, allo swing, alle colonne sonore della commedia colta all’italiana, creando un mood elettro swing e break n’boss accattivante ed originale.

 Sabato 22 agosto si riparte alle ore 17 con gli “Angoli di poesia” e gli spettacoli in giro per il paese ai quali si aggiungerà, agli spettacoli del giorno precedente, “Il Teatrino Ottico” è una camera nera di 50cm X 50cm portatile: si sposta infatti su una piccola struttura con ruote. Al suo interno si muovono delle figure di carta bidimensionali costruite artigianalmente che rappresentano ambienti, personaggi e oggetti che compaiono all’interno della storia narrata a voce dall’attore che le anima. Lo spettacolo dura 2 o 3 minuti ed è eseguito da un attore per un solo spettatore alla volta. Vengono narrati racconti di Edgar Allan Poe, filastrocche e storie tratte dall’epica cavalleresca e dall’epica Greca. Lo spettatore guarda la storia da un punto di vista privilegiato: le immagini che si susseguono unite alla voce dell’attore che racconta contribuiscono a creare la magia dell’esperienza. Tutta la struttura e le figure che animano le storie sono costruite artigianalmente o con la tecnica del collage o disegnate a mano.

A piazza San Giuliano alle ore 18 ci sarà, oltre ai vai spettacoli dei giorni precedenti, la “Compagnia Circo Pacco”. Uno spettacolo di clowneria fatto da due autentici cialtroni: Frank Duro e Gustavo Leumann. Rifiutati dal “Nouveau Cirque” e radiati dal circo classico, a i due eccentrici figuri non resta che creare il proprio circo: il Circo Pacco . Nel tentativo di allestire il loro spettacolo si sfidano a colpi di numeri al limite della cialtroneria tra piogge di pop-corn, magia comica, sequenze di giocoleria e acrobatica eccentrica.

Alle 22.30 al teatro Pietrarosa ci sarà il Gran Galà di chiusura con il meglio di tutti gli artisti che si sono esibiti nei tre giorni di festival e un doppio Dj set, oltre ai Babil Suit ci sarà anche Roberto Costa in arte Pisk, producer e programmatore di musica elettronica. Sotto il booking della Goforward Events di Londra ha suonato in quasi tutta Europa, in Nord America, Canada e Russia e nei piu grossi Festival Europei, condividendo il palco e facendo da opening insieme ai Swingrowers ad artisti come Caravan Palace, Parov Stelar, Chinese Man e tanti altri.

Il Valdemone Festival è eco friendly perché gli organizzatori hanno scelto di avere il minor impatto possibile sull’ambiente, così è nato un partenariato con Bla Bla Car per i viaggi condivisi e meno CO2 nell’aria, per i manifesti si è utilizzata un tipo di carta creato attraverso la rielaborazione di un’alga, preferendo una stampa in bianco e nero piuttosto che a colori, si utilizzeranno stoviglie biodegradabili, prodotti a chilometro zero per la mensa degli artisti e per la vendita di cibo ai spettatori. Inoltre verrà proiettato un documentario “Unlearning”, che racconta la storia di una famiglia composta da madre, padre e figlia, che ha fatto un viaggio di sei mesi in Europa, spendendo solo 600 euro con un bassissimo impatto ambientale. Il video fatto da loro fa scoprire un modo diverso ma possibile di vita sostenibile.

Un altro partner molto speciale del festival sarà Skip, il barbiere in piazza, che rimodellerà le barbe e i baffi di tutti gli avventori!

 

Info e programma

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.