Presentata a Cefalu’ l’edizione della Targa Florio 2014

[madonielive.com] Presentata l’edizione della Targa Florio 2014 a Cefalu’.
E continua il radicamento della corsa piu’ antica del mondo sulle Madonie, dopo che alterne vicende negli ultimi anni l’avevano allontanata. Ma come tutti i grandi amori che ritornano, gia’ dall’anno scorso sono iniziate le manovre di riavvicinamento a tappe che anche per il 2014 concretamente si traducono in presenza forte nel territorio madonita. L’annuncio è stato dato nella Sala delle Capriate del Municipio di Cefalù in occasione dell’incontro con Marco Rogano, Direttore Generale dell’ACI Sport.
Al tavolo dei relatori anche il Presidente dell’Aci Palermo, Angelo Pizzuto, il Sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina e il direttore di gara della Targa Florio Marco Cascino. Presenti i sindaci di Collesano e Sclafani Bagni, il vice sindaco di Campofelice di Roccella e rappresentanti dei Comuni che saranno attraversati dalla Gara più antica del Mondo.
Presente anche la commissione sportiva dell’A.C Palermo con Toto’ Riolo, Pino Bellomare, Ninni Mule’ e Patrizia La Delfa.
Ad aprire i lavori è stato il presidente Angelo Pizzuto che ha sottolineato l’impegno dell’Aci per riportare la Targa Florio sulle storiche strade delle Madonie.
Dopo il saluto del Sindaco, Rogano e Cascino hanno annunciato a grandi linee il programma della gara. La Partenza sarà a Piazza Politeama in Palermo, lo shakedown in territorio di Campofelice di Roccella, dove ci sarà il parco assistenza e l’arrivo delle tappe e della gara.
A Cefalù due partenze, una per le Auto Storiche e una per le Moderne. Cosi’ come a Termini Imerese.
La novita’ di quest’anno e’ infatti che la corsa piu’ antica del mondo si terra’ tutta in una unica settimana, che va dal 5 al 11 maggio, e che prevede sia la competizione relativa al Campionato Italiano Rally moderno che il Targa Historic Rally. “Spero – annuncia il Sindaco Lapunzina – farle partire da Piazza Duomo”.
Questa e’ una novita’ assoluta, visto i dinieghi dell’amministrazione cefaludese degli ultimi anni, che si inserisce in un quadro di rilancio della Targa e delle attivita’ sportive di Cefalu’ che offriranno cosi’ una splendida e indimenticabile cornice alla competizione.
Collesano sarà il fulcro delle varie tappe, previsto anche un riordino con pausa per dare l’opportunita’ agli equipaggi ed ai visitatori di visitare il Museo Targa Florio. Ci sarà, ma è da definire ancora il luogo, una prova speciale spettacolo che
il Sindaco di Collesano Giovanni Meli vorrebbe una località madonita interna per valorizzare il territorio. Presto il programma ufficiale.
“Ci saranno – sottolinea il direttore Rogano – almeno trenta auto iscritte al campionato italiano, lo scorso anno erano appena tre, e ci aspettiamo un grande numero di iscritti che tra le due competizioni dovrebbe superare i cento equipaggi”.
Lo stesso Rogano ha voluto sottolineare che la gara si svolgerà a maggio, come per le storiche edizioni e che Targa ce ne una sola: non più due gare separate.
Insomma, grandi prospettive per il rilancio del piu’ grande evento sportivo motoristico italiano, e con esso del nostro territorio.
Foto: R.Di Sanzo, G. Meli, R. Lapunzina, M.Rogano di Acisport e A. Pizzuto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.