Presentato il movimento “Castelbuono in Comune”

[Riceviamo e pubblichiamo] In un clima di cordialità, domenica 26 marzo 2016 nel sito Centro Sud, “Area di Servizio” ha presentato alla cittadinanza di Castelbuono, il candidato sindaco, il nome e il simbolo del movimento.

Ha aperto e moderato l’incontro Giovanni Noce, affermando:
“Il messaggio che vogliamo lanciare oggi è quello che Castelbuono è un paese vivo e vitale dove l’azione amministrativa può solamente agevolare e favorire i processi produttivi, economici, sociali e culturali. […] L’idea emersa nel corso degli incontri che hanno preceduto questa assemblea è senza dubbio quella di portare avanti i tanti progetti già avviati dall’attuale amministrazione comunale e poterli ulteriormente sviluppare per il bene della nostra Castelbuono. Il nostro è un progetto in comune, partecipato e aperto alla nostra comunità”
Sullo sfondo della sala la famosa frase dell’antropologa Margaret Mead: “Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”

Durante l’incontro si sono distinti due momenti. Il primo, “I cinque anni del fare”, ha visto intervenire i quattro assessori dell’attuale amministrazione comunale, Gianclelia Cucco, Giusi Minutella, Santino Leta e Giusi Giambelluca, che hanno ricordato alcune delle tante cose fatte nei cinque anni con uno sguardo proteso verso il futuro.
Successivamente è stato presentato il nome del movimento, il simbolo e il candidato sindaco.
“Castelbuono In Comune” un movimento civico che intende proseguire la strada già intrapresa dall’attuale amministrazione comunale di Castelbuono nella convinzione che esista una dimensione della politica per cui i cittadini possano contribuire, in modo attivo e responsabile, alla pianificazione dei progetti e dei programmi dell’amministrazione.

La strada percorribile è una sola: quella che cerca il confronto, per questa ragione, come ha sostenuto Gianclelia Cucco: “crediamo che si debba e si possa ad esempio: pianificare in comune, progettare in comune, lavorare in comune, valorizzare in comune, sensibilizzare in comune, pensare in comune. Riteniamo che ciò sia possibile in Comune con Antonio Tumminello”.

Il candidato sindaco Tumminello è intervenuto in due diversi momenti. Nel primo, ha esposto la complessa attività politico-amministrativa svolta nei cinque anni trascorsi.
Nel secondo momento, ha tracciato le linee-guida per il futuro quinquennio, parlando principalmente di urbanistica, infrastrutturazione sociale e proposte “per un futuro mai visto”, dichiarando idee chiare, per una gestione innovativa di tutti i servizi rivolti ai cittadini in un’ottica di economicità, qualificazione e promozione.

Successivamente la parola è stata data a chi ha voluto esprimere un proprio contributo. Sono intervenuti: Simone Sottile, Fanino Pappalardo, Dorotea Biundo, Laura Calì e Luca Martorana.
A seguire è stato presentato il coordinamento del movimento composto da: Simone Sottile, Peppe Piro, Benedetto Bonomo, Michele Lupo, Antonio Cicero, Vincenzo Sferruzza, Alessandro Mazzola, Tania Gervasi, Luca Martorana, Dorotea Biundo, Fanino Pappalardo, Giovanni Noce, i componenti della giunta: Gianclelia Cucco, Giusi Giambelluca, Giusi Minutella, Santino Leta e i consiglieri Laura Calì e Pietro Mazzola.

Segretaria organizzativa: Francesca Mazzola.

Numerosi i presenti che, con spirito di servizio, hanno espresso la propria disponibilità per la stesura di un programma polito-amministrativo condiviso che si caratterizzerà per la pluralità progettuale, l’intreccio sinergico e un utilizzo oculato delle risorse di bilancio.

“Non chiedete cosa il vostro paese può fare per voi, chiedete cosa potete fare voi per il vostro
paese.” John Fitzgerald Kennedy
#unasceltaincomune
castelbuonoincomune@gmail.com

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.