Presentazione del libro: “Psicoterapia e Vangelo. Per il benessere psicologico”

Mercoledì 19 luglio, alle ore 18.30 presso il  Chiostro di San Francesco a Castelbuono, si terrà la presentazione del libro di Giovanni Barrale, edito da Paoline: “Psicoterapia e Vangelo. Per il benessere psicologico”. Dialogheranno con l’autore:  il dott. Umberto Micò, psichiatra e direttore sanitario CTA Fauni e Padre Lorenzo Marzullo;  l’incontro sarà moderato da Monica Mandalà, psicologa-psicoterapeuta CTA Fauni. 

PSICOTERAPIA E VANGELO Per il benessere psicologico Giovanni Barrale
pp. 128 – € 12,00

Un originale testo in cui viene evidenziata la grande assonanza tra pratica psicoterapeutica e messaggio evangelico… senza cedere alla tentazione di psicologizzare quest’ultimo.
Giovanni Barrale, specialista in Psicoterapia Cognitiva, nei diversi anni di intervento terapeutico ha sempre prediletto un approccio integrato alla cura della persona, considerata nella sua complessa unicità. Nel libro Psicoterapia e Vangelo, partendo da questo presupposto, si propone di evidenziare come molti degli insegnamenti di Gesù si accordino con quelli della psicoterapia. Come, infatti, l’esortazione di Gesù «Convertitevi» è un invito a cambiare mentalità, così la psicoterapia propone un cambiamento di convinzioni e comportamenti
dannosi per la persona. Scrive l’autore nell’introduzione: “Da diverso tempo sono state importate dall’Oriente concezioni e pratiche etico-religiose (yoga, meditazione trascendentale ecc.) che la psicologia clinica ha trovato interessanti e utili in chiave terapeutica. Personalmente apprezzo quanto ci arriva da un mondo tanto lontano e diverso, ma devo ammettere che mi è più naturale gettare lo sguardo su quanto è da sempre sotto i miei occhi: il Vangelo”.
Nel libro vengono prese in considerazione alcune parabole (il padre misericordioso, il buon samaritano, la parabola dei talenti ecc.) e alcuni dialoghi evangelici (con la samaritana, con i discepoli durante la tempesta e così via), da cui emerge come sia essenziale, sia per Gesù sia per la pratica psicoterapica, l’accettazione incondizionata della persona con tutti i suoi bisogni psicologici: primo fra tutti quello di sentirsi amata al di là di errori, pregiudizi e condizionamenti. Particolarmente interessanti i tre capitoli centrali, che delineano una sorta di itinerario terapeutico: dalla legge umana dell’amore all’esperienza emotivo-correttiva della relazione di cura, al valore terapeutico della preghiera individuale.
Un’avvertenza: il libro non ha alcuna intenzione di sminuire o limitare il messaggio evangelico, riducendolo a un discorso esclusivamente “psicologico”. È lo stesso Autore a chiarire questo punto: “Mi sembra importante puntualizzare sin da adesso che si è tenuto costantemente presente il rischio di psicologizzazione del messaggio evangelico a scapito del suo significato spirituale. I due piani, infatti, quello psicologico e quello spirituale, sono e rimangono diversi, anche se, a parer mio, hanno un punto di contatto: il benessere dell’uomo, e in questo non credo possa esserci contraddizione tra essi. In quale rapporto stiano poi le due rispettive esperienze non è obiettivo di questo lavoro. L’invito che pertanto rivolgo al lettore è di tenere bene in mente tale premessa tutte le volte che si troverà a sostare in questa terra di confine, dove anche il linguaggio utilizzato ha tenuto conto di tale margine”.
Note aggiuntive sull’autore
Giovanni Barrale vive e svolge la propria attività a Partinico (PA). Nei diversi anni di intervento terapeutico ha sempre prediletto un «approccio integrato» alla cura della persona, che tenga conto della sua complessa unicità. È responsabile della Riabilitazione Psicologica presso la Comunità Terapeutica Assistita Fauni di Castelbuono (PA), e Consulente e Formatore in ambito psicospirituale..