Profughi ucraini in visita a Castelbuono

Invitati dall’amministrazione comunale è stato in  visita a Castelbuono un gruppo di profughi ucraini con le  famiglie nissene che li stanno ospitando. 
Tanti i bambini con le loro mamme.
Dopo aver ammirato il Castello, il nostro centro storico,  l’infiorata e degustato le delizie Fiasconaro sono stati ricevuti, in rappresentanza di Castelbuono solidale, dal Presidente della Pro Loco presso l’area pic pic  del Parco delle Rimembranze che detiene in gestione. 
È stata una visita inaspettata e per una fortuita coincidenza è emerso che l’associazione che coordinava  il gruppo  era quella con la quale da mesi il comitato di Castelbuono Solidale teneva stretti contatti finalizzati all’accoglienza di profughi.
Emotivamente forte il confronto diretto con le donne e i bambini con  alcune delle loro testimonianze che spesso non erano in linea con le notizie dei nostri mass media. 

In questa caldissima giornata di giugno l’arrivo dei gelati offerti dalla Pro Loco ha fatto dimenticare per un solo attimo a donne e soprattutto ai  bambini le brutture della guerra ed ha fatto divenire quasi magico, per lo stesso attimo, il Parco delle Rimembranze, simbolo del modus dell’accoglienza castelbuonese. 

Nel primo pomeriggio hanno fatto ritorno alle loro abitazioni non senza avere avuto parole di apprezzamento per Castebuono e di riconoscenza verso il comitato spontaneo di Castelbuono Solidale della cui attività erano a conoscenza.