“Progetti NOC” Ente Parco Madonie

La Camera del Lavoro di Castelbuono ha aperto uno sportello di informazione ed una postazione internet per poter presentare istanza telematica per i Bandi di Selezione di giovani disoccupati per titoli ed esame previsti dai “PROGETTI NOC n. 31, 32 e 65” che ha come soggetto attuatore l’Ente Parco delle Madonie e come soggetto finanziatore il Ministero per l’Ambiente.

Verranno selezionati 123 giovani disoccupati, fra cui 69 laureati 50 diplomati e 4 operai, che abbiano come requisiti:
residenza in uno dei Comuni del Parco;
titolo di studio inerente il profilo;
età inferiore ai 40 anni;
status di disoccupato con reddito per il 2007 inferiore a 4.800 euro se lavoratore autonomo e 8.000 euro se lavoratore dipendente.
Il termine ultimo di presentazione delle istanze, prevista SOLO per via telematica, è il 15 luglio; la durata dei progetti oltre alle prime 300 ore di formazione in aula gratuita è di 15 mesi.
Per ulteriori informazioni rivolgersi a Vincenzo Capuana che assicura la sua presenza presso i locali della Camera del Lavoro di via Roma lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 17,00 e sabato mattina dalle ore 10,00.

4 Commenti

  1. Questo bando che scade il 15 luglio prevede che non possono partecipare i giovani laureati e diplomati che non risiedono nei comuni che facenti parte del Parco.
    Ma se dell’assemblea dell’Ente Parco fa parte pure la Provincia perche’ escludere il giovane diplomato o laureato di Lascari o di sciara o di tutti gli altri comuni della provincia?
    Per non dire che in linea generale a me pare che il discrimine riguarda tutti i cittadini italiani e quindi è un bando viziato da illeggittimita’(va contro la costituzione che prevede identici diritti per tutti gli italiani.
    Viene in mente la proposta leghista di anni fa allorchè la Lega di Bossi voleva impedire che il terrone entrasse a far parte degli uffici della P.A. nelle citta’ del Nord-Padania.

  2. In piu’: se qualcuno mesi addietro era l’alfiere della proposta di far diventare l’ente parco ente nazionale,oggi al momento dei concorsi non solo si è dimenticato che è un parco regionale ma lo asimila a un PARCO INTERCOMUNALE.
    Non c’è che dire.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.