Promozione e miglioramento dell’offerta turistica. Incontro con gli operatori commerciali

Si è svolto ieri, lunedì 12 novembre, presso la Sala delle Capriate, un incontro indetto dal Sindaco Mario Cicero riservato agli operatori economici di Castelbuono – bar, ristoranti, attività commerciali, attività artigianali. A seguito di un invito recapitato personalmente ai gestori delle attività, l’Amministrazione ha voluto rilanciare alcune proposte al fine di “programmare una serie di interventi strutturali” per migliorare l’offerta culturale, enogastronomica e turistica.

Negli anni Castelbuono ha saputo costruire un’immagine di sé sempre più accattivante basata sulle eccellenze nei vari settori. Molto di ciò che succede è dovuto all’intraprendenza dei castelbuonesi che, superando le difficoltà dovute principalmente a una crescente carenza di risorse economiche, sa trovare l’entusiasmo per portare avanti iniziative e idee che nel complesso restituiscono quella immagine del paese di cui i turisti si innamorano e per la quale decidono di tornare.
Partendo da questa premessa, il Sindaco ha voluto sottolineare l’importanza, adesso, di saper promuovere efficacemente quanto con fatica si è riusciti a fare fino ad ora, qualificando l’offerta, pianificando e organizzando “insieme” le varie iniziative.

In virtù di una condivisione di intenti, e nella speranza di una adesione partecipata, le idee lanciate sono state parecchie, trasversali alle varie attività produttive, nell’idea di far convergere l’aspetto economico e quello culturale.

La proposta di cui si è discusso maggiormente riguarda la realizzazione di una guida di Castelbuono, completa di ogni informazione riguardante non solo i monumenti e le attrazioni storico-artistiche e naturalistiche, ma anche di tutti i servizi di cui si può usufruire per godere di un soggiorno confortevole e stimolante: ristorazione, negozi, escursioni, spettacoli ecc. che caratterizzano l’offerta castelbuonese in tutto il periodo dell’anno.
In questo senso è stata sottolineata l’importanza di pianificare e realizzare insieme questa idea di promozione, appellandosi al contributo di tutti, non solo economico ma anche organizzativo e logistico.
Il Sindaco ha voluto marcare una differenza netta tra la situazione castelbuone e quella di alcuni Comuni, quali ad esempio Cefalù e Pollina, in cui le spese destinate alla promozione turistiche vengono affrontate utilizzando gli introiti della tassa di soggiorno che, nei casi citati, hanno volumi enormi che a Castelbuono non si riuscirebbe a raggiungere anche nel migliore dei casi. Perciò, pur annunciando la futura introduzione della tassa di soggiorno, sarà necessario fare appello a delle caratteristiche del tutto castelbuonesi, l’intraprendenza e l’autosufficienza, per lavorare su una migliore promozione e sponsorizzazione di Castelbuono.

Questi in sintesi gli intenti annunciati ad una riunione che, negli auspici dichiarati, e a dispetto della scarsa partecipazione di ieri, vorrebbe essere la prima di una serie di incontri periodici utili a costituire una rete organizzativa efficace.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.