Punto nascite, monta la protesta. Castelbuono.Org aderisce alla mobilitazione

Esplode la rabbia per la decisione dell’assessore regionale Lucia Borsellino di avviare le procedure di chiusura del punto nascite di Cefalù. La protesta monta anche a Castelbuono e si amplifica sul web, tra i commenti unanimi della popolazione e dell’amministrazione, con critiche spietate nei confronti del provvedimento.
Il sindaco di Cefalù Lapunzina ha prospettato la possibilità di un ricorso al Tar, mentre il suo partito, il PD, propone di promuovere “forti iniziative di protesta civile”. Lo stesso propongono alcuni colleghi del territorio, che intendiamo supportare amplificando e aderendo alla loro proposta.

Un provvedimento, infatti, che anche noi non fatichiamo a definire “miope”: appena 30 i parti al di sotto della soglia minima dei 500 fissato come limite indispensabile per il mantenimento dei centri. Una valutazione talmente fredda e a breve termine, che non tiene conto della quasi certa crescita nei prossimi anni (alla luce della contemporanea chiusura di altri punti nascite in provincia), che mortifica l’elevata efficienza e qualità offerta dall’ospedale, né sembra considerare i disagi che scaturirebbero dalla nuova distribuzione dei punti nascita, con tragitti di oltre un’ora per gli abitanti di alcuni comuni.

Piuttosto che risparmiare sull’erogazione dei servizi al territorio, senza alcuna difficoltà suggeriamo all’assessore Borsellino altre rilevanti voci di costo che affliggono l’ospedale Giglio: in primis la zavorra politica che determina ogni scelta aziendale, che moltiplica figure, consulenze e quindi i costi di una struttura altrimenti virtuosa e fondamentale per il territorio.

Liberiamoci di qualche potente feudatario, piuttosto, abbarbicato nelle stanze che contano e detentore del diritto al lavoro, e lasciamo la possibilità alle madri del territorio di partorire dove dovrebbero.

 

 

11024719_10205235021853585_2282385487146578702_n

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.