Punto nascite Petralia, Culotta: “Premiato il lavoro di squadra del PD. Adesso abbiamo tre mesi per convincere il ministro a non chiudere”

[Riceviamo e pubblichiamo] “La proroga di tre mesi concessa al punto nascite di Petralia Sottana è un buon risultato del governo regionale e del Partito Democratico, ma non è un punto d’arrivo. Sono d’accordo con il mio collega Santo Inguaggiato, sindaco di Petralia, nell’affermare che la mobilitazione dei cittadini e degli amministratori locali deve continuare. Il diritto alla salute non può essere negato e abbiamo tre mesi per lavorare a una soluzione definitiva”. Lo dice Magda Culotta, sindaco di Pollina e deputato del Pd, commentando la notizia della proroga concessa al punto nascite dell’Ospedale ‘Madonna dell’Alto’ di Petralia Sottana. “Fino al 31 dicembre – continua Magda Culotta – abbiamo la possibilità di far capire al ministro che il reparto di Petralia è fondamentale per le Madonie, sia nella logica di area prototipale delle cosiddette aree interne, sia in un momento così difficile per la viabilità, dopo la chiusura del viadotto Himera”.