Punto nascite Petralia. Ottimista l’on. Culotta che incoraggia la battaglia

[Riceviamo e pubblichiamo]

“L’apertura del ministro Lorenzin sul punto nascite di Petralia Sottana e la decisione di incontrare la delegazione siciliana ci conferma che siamo sulla strada giusta e ci incoraggia a proseguire nella nostra battaglia per il diritto alla salute”. Lo dice Magda Culotta, sindaco di Pollina e deputato del Pd commentando il vertice di questo pomeriggio tra il ministro Beatrice Lorenzin, l’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi e una delegazione di sindaci del comprensorio madonita per discutere della chiusura del punto nascite di Petralia Sottana.
Pochi giorni fa il governo – attraverso il sottosegretario De Filippo – rispondendo a una interrogazione parlamentare di Magda Culotta aveva già confermato la volontà di riesaminare la questione, affidando alla Regione la possibilità di presentare ulteriore documentazione a supporto della riapertura del punto nascite. “Le nostre battaglie a tutti i livelli – continua il deputato del Pd – hanno fatto in modo che il ministero non si soffermasse solo sui freddi numeri ma riesaminasse la questione anche da un punto di vista diverso. Solo grazie all’impegno di tutti è stato infatti possibile spiegare al Governo la complessità del territorio e la contraddizione in cui si sta cadendo nell’approvare, da un lato, le cosiddette Strategie Nazionali per le aree interne – che concedono contributi e risorse anche al territorio madonita per contenere e scongiurare lo spopolamento – e dall’altro, nel privare i cittadini del futuro di un luogo in cui potere nascere.
Auspico – conclude Magda Culotta – che il lavoro della Regione possa avere un riscontro positivo e possa finalmente mettere la parola fine a questa vicenda”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.