PUTIA su I Love Sicilia: “Un’opportunità contemporanea per ripopolare le botteghe”

Dopo Repubblica anche I Love Sicilia racconta con entusiasmo il progetto di PUTIA sicilian creativity, il negozio-galleria castelbuonese – accanto l’arco di Sant’Anna – recentemente oggetto di un profondo restyling e meta di appassionati d’arte e artigianato di qualità da tutta la Sicilia. La celebre rivista I Love Sicilia- con l’articolo di Sefy Aiello- gli dedica mezza pagina ed intervista gli operatori di questa nuova eccellenza castelbuonese.

Innovare per conservare. Dare alla tradizione quell’opportunità contemporanea tale da motivare le generazioni a ripopolare le botteghe. Un modo come un altro per dare valore al “made in Sicily” ponendo l’attenzione su ciò che di meglio avviene in Sicilia. Ed è proprio da questo che, da circa due anni, Putia-sicilian creativity, a Castelbuono, cerca di tessere e alimentare una rete selezionata di artigiani e artisti, valorizzandone le qualità e specificità e amplificandomele potenzialità commerciali. Dalla ceramica alla pietra lavica, passando per il corallo e e legni autoctoni. Ma non solo: consumo critico, identità locale, creatività e innovazione. «In Sicilia, il termine “tipico” sembra avere una connotazione quasi esclusivamente di tipo alimentare, enogastronomico. Putia aggiunge una selezione ragionata di artigianato e arte”tipica” siciliana. Ammesso che con il termine “tipico” intendiamo peculiare, caratterizzante e non lo stereotipo o il luogo comune. Per cui, per noi tipico è il corallo di Sciacca, la pietra lavica, la ceramica-spiegano gli ideatori Stefania Cordone, Michele Spallino e Cinzia Venturella. “La materia prima che altrove non esiste o scarseggia, specie se nel frattempo è ripresa e lavorata con maestria e originalità giovani innovatori della tradizione. Ci proponiamo, dunque, di offrire al pubblico una selezione ragionata di eccellenze regionali”.