Quei sorrisi che sorreggono una comunità

Dopo Giorgio, un altro giovane castelbuonese ci lascia. E ci lascia tutti sgomenti.

Le bacheche di Facebook da stamattina raccolgono ricordi e ringraziamenti, raccontando tutti di quel sorriso così speciale che Giuseppe, nonostante le avversità inimmaginabili che la vita gli ha posto dinanzi, non rinunciava a dispensare a chiunque.
Un’energia vitale contagiosa, una forza interiore che – col solo sguardo – costringeva a minimizzare ogni piccolo ostacolo insignificante su cui capita a tutti di inciampare. Non si aveva nessun diritto ad essere tristi davanti al sorriso di Giuseppe, alla sua ironia intelligente e alla sua positività, nonostante la malattia invalidante e soprattutto dopo la perdita del piccolo Davide, esattamente 20 mesi fa.

Ci auguriamo che adesso siano insieme sereni, e ci stringiamo nel dolore alla famiglia.

Stavolta abbracciamo noi Vincenzo, quel fratello di sangue e di spirito, che tanto calore, risate e conforto dona ogni giorno alla nostra comunità e la aiuta, con le sue parole e con l’ironia che è un marchio prezioso di quei due fratelli, ad essere sempre più tale.