“Quella VIA G che non diventa mai VIA DE ANDRE’ “.

Ogni tanto, due tre volte l’anno, il sottoscritto torna “EntroFiumara” e quando lo fa compie il suo solito giretto, per vedere se qualcosa nel frattempo è cambiato. Per una strana abitudine, i cambiamenti, a primo acchito, sono sempre bollati come negativi, poi magari ci si abitua e si capisce che forse in effetti il nuovo era meglio del vecchio. Ce n’è uno però che vorrei sempre vedere, quantomeno da 3 anni a questa parte. Si tratta di una dannata lastra di marmo con su scritto “VIA FABRIZIO DE ANDRE’ “. Nello specifico mi aspetto di trovarla in sostituzione di un’altra lastra con su scritto “VIA G” che da sempre capeggia su quel muro, in modo del tutto abusivo, dato che qualche anno fa il Comitato Faber propose alla cittadinanza la modifica toponomastica, ottenendola. Le firme vennero raccolte in abbondanza, in parallelo vennero organizzate diverse iniziative come concerti, rassegne, presentazione di libri, giornate a tema, quindi la proposta fu presentata al Consiglio Comunale che la approvò e deliberò la modifica. In quanto parte del Comitato Faber, anche nel rispetto dell’impegno profuso dai componenti del comitato e dalla fiducia ricevuta dai concittadini, ho da subito richiesto che venisse attuato quanto stabilito e invece né la sindacatura Cicero bis, ne l’attuale sindacatura Tumminello hanno mosso un dito. Circa un anno fa, ho chiesto delucidazioni prima all’assessore competente, poi all’ufficio tecnico, il cui responsabile mi ha risposto che la targa è lì pronta e si aspetta solo che l’operaio fisicamente la metta su, basta chiedergli di farlo quando ha mezz’oretta a disposizione. Bene. Quella mezz’oretta non è mai stata trovata. Ora io non se sia giusto pensare male, ma le cose sono due. O nel nostro Comune lavora gente incapace e anche solo per appendere una targa non esiste una persona che lo sappia fare o un responsabile in grado di dare ordine a qualcun altro di farlo. Oppure c’è un’intenzione volontaria ed esplicita di non dare attuazione a un provvedimento già deciso, per motivazioni oscure a cui però gli uffici competenti devono dare una risposta. Devono.

?Oltre Fiumara ? Rubrica settimanale che apre uno spiraglio tra le cinta murarie del borgo, per far passare qualche notizia fuori dal comune.?