Raccolta differenziata. La situazione dei 27 ATO regionali

[90011] ?I progetti per la raccolta differenziata del Coinres sono stati tutti bloccati dopo i primi problemi di bilancio. Lasciando stare gli scioperi, i numerosi blocchi della raccolta rifiuti negli ultimi anni, anche soltanto la sospensione della raccolta differenziata ? sospensione di un servizio obbligatorio. Il contratto di servizio prevede, in questi casi, una serie di misure, fino alla richiesta di risoluzione del contratto?.

Questo ? uno dei concetti venuti fuori dalla riunione cittadina di mercoled? pomeriggio, in aula consiliare, organizzata da Tommaso Impellitteri e da un gruppo di bagheresi che stanno gettando le basi per un impegno di cittadinanza attiva nelle problematiche pi? importanti della citt?. “Una citt? sporca, una citt? in cui i rifiuti non vengono raccolti e i servizi basilari hanno tutti questi problemi, non pu? essere definita una citt? civile” dice pi? volte Tommaso Impellitteri.

Nonostante le campagne pubblicitarie, gli interventi di sensibilizzazione e tutto il resto, il Coinres – alle prese con grossi problemi anche nei servizi pi? elementari – ha disatteso di gran lunga gli impegni nella raccolta differenziata. Una situazione, d?altronde, che rispecchia quella di tutta la Sicilia, dove il sistema degli ato si ? rivelato un grosso fallimento, con – dicono gli ultimi dati – circa di 900 milioni di debiti maturati negli ultimissimi anni. Secondo una relazione della Corte dei conti, tra il 2000 e il 2005, tra consorzi, comuni e scuole, si sono spesi qualcosa come 14 milioni di euro per la sensibilizzazione alla raccolta differenziata. Una somma enorme, se paragonata al modestissimo incremento della incremento di raccolta differenziata, che ? passata dall? 1,9 per cento al 5.5 per cento, per arrivare all? 8 per cento nel 2007. Cifre lontane anni luce dalla percentuale del 60% che si dovrebbe raggiungere entro il 2011 secondo le leggi nazionali, che hanno recepito le direttive europee in materia di rifiuti.

Secondo gli ultimi dati forniti da Legambiente, nella classifica che registra il livello di raccolta differenziata negli ato siciliani, l?ato Palermo 4 Coinres si trova al 22esimo posto, su 27. Su una media regionale del 8% circa, il Coinres si ferma alla bassissima percentuale di 3,16%, per una popolazione di quasi 200.000 abitanti. Al primo posto c?? l?ato Agrigento 1 (19,76% di raccolta differenziata). Poi, con il 12, 19%, l?ato Palermo 5 ?Ecologia e Ambiente spa? che riunisce 16 comuni tra cui Termini, Trabia, Cefal? e Castelbuono. Terzo posto per l?ato Palermo 6 ?Alte Madonie Ambiente? (11, 88%). Gli altri ato della provincia (Palermo 1, 2 e 3) occupano rispettivamente il 14esimo, il 12esimo e il 21esimo posto.

N.F.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.