Raddoppio ferroviario, chiesta inversione di direzione lavori

[Lavoceweb.com]  I lavori per il raddoppio ferroviario rischiano di provocare un serio problema ambientale e nuovi disagi alla viabilità, e proprio in un periodo cruciale per la stagione turistica. È da questa preoccupazione che prende le mosse un?iniziativa del sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina, che chiede una diversa organizzazione dei lavori. Lapunzina chiede in sostanza che venga cambiato il fronte di scavo facendolo procedere da Castelbuono verso Ogliastrillo lungo la direzione Messina-Palermo.

Il progetto attuale prevede invece che la direzione Palermo-Messina, da Buonfornello a Ogliastrillo.

Il sindaco chiede anche che venga eseguita la ?necessaria bonifica e riqualificazione, in sede di stesura del progetto esecutivo, delle aree attualmente occupate dalla strada ferrata? ma anche di quelle occupate dalle opere di pertienza, tutte da dimettere. Queste aree per la loro posizione sono, a giudizio del sindaco, strategiche sia per uno sviluppo ordinato e sostenibile della mobilità urbana del territorio sia per una loro riconversione in opere di urbanizzazione secondarie a servizio della città.

Per fare il punto della situazione Lapunzina ha chiesto un incontro con la direzione delle ferrovie e con l?impresa Toto che ha l?appalto per la realizzazione delle opere.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.