Regolamento dell?Unione del centrosinistra castelbuonese

Si trasmette il documento che oggi, 8 gen 2007, alle ore 18, nella sede del Partito democratico, potrebbe essere firmato dalle componenti dell’Unione di Castelbuono.

Regolamento dell?Unione del centrosinistra castelbuonese
Un organo per garantire la partecipazione democratica.
Coordinamento dell?Unione
Il Coordinamento dell?Unione è l?espressione unitaria dei partiti o movimenti che la compongono. Ne promuove le idee facendole proprie; promuove la partecipazione democratica al governo del paese; si pone come interlocutore dell?Amministrazione comunale da un lato e della società dall?altro; lavora in autonomia nel rispetto dei ruoli e delle funzioni.

Membri politici: n°3 per ogni movimento o partito politico che a livello locale fa parte dell?Unione. Gli aderenti condividono un progetto politico dagli stessi sottoscritto. Tali membri sono nominati dai rispettivi partiti d?appartenenza e sono in possesso di diritto di voto. Fanno parte del coordinamento n°3 esponenti indipendenti del centro sinistra unanimemente riconosciuti dai partiti o movimenti dell?U..
Membri onorari: il Sindaco, in caso di vittoria elettorale, i capigruppo dei partiti del centrosinistra che hanno rappresentanza in consiglio comunale. Tali membri non hanno diritto di voto.
Le deliberazioni del Coordinamento sono valide con la partecipazione e il consenso di tutte le sue componenti.
Il Coordinamento si riunisce il 2°e il 4° mercoledì del mese.

Un terzo dei membri su propria iniziativa può:
– convocare una riunione del Coordinamento dell?U.;
– interrogare su specifiche e rilevanti azioni di governo l?Assessore al ramo o il Sindaco.

Le proposte politiche possono essere avanzate al Coordinamento da:
– tre membri politici;
– dai membri onorari.
Funzioni
– coordina le attività delle forze politiche per le iniziative dell?U..
– stimola il dibattito politico fra l?Unione del centrosinistra e la società.
– è garante della collegialità delle scelte politico?amministrative.
– ricerca una sintesi tra le istanze e le proposte dei partiti formulando una proposta politica unitaria.
– ricerca tra le proposte di candidatura alla carica di sindaco, attraverso consultazioni, attraverso confronti sulle linee programmatiche a cui partecipino anche i candidati, il consenso unanime su una candidatura unitaria.
– predispone il ?Progetto politico? che è sottoscritto dalle sue componenti e sulla cui base orienterà l?azione politica futura.
– è artefice insieme al Candidato alla carica di Sindaco della stesura del programma, istituendo eventualmente apposite commissioni tematiche.
– organizza le eventuali elezioni primarie per la scelta del candidato sindaco.
– può su specifici casi richiedere pareri a tecnici e costituire gruppi di lavoro.
– approva i criteri per la designazione dei candidati alle elezioni del Consiglio comunale e la lista.
– approva i criteri per la designazione dei componenti della Giunta proposti dal candidato Sindaco e i componenti di essa.
**Coordinatore
È eletto fra i membri del coordinamento che hanno diritto di voto. L?incarico ha durata di 6 mesi dall?elezione ed è soggetto a turnazione paritaria fra le componenti del coordinamento.
Il coordinatore ha funzione organizzativa e predispone l?ordine del giorno delle riunioni anche sulla base delle proposte pervenutegli e presiede le riunioni. In caso di assenza è sostituito dal membro politico più anziano.

3 Commenti

  1. Mi sembra una buona base per iniziare un progetto politico della sinistra castelbuonese. Mi piace molto l?incipit ?Il Coordinamento dell?Unione è l?espressione unitaria dei partiti o movimenti che la compongono?. Se condiviso da tutti potrebbe essere il Regolamento giusto. Io invito il coordinamento che si andrà a creare, di fare ogni sforzo possibile, mettendo per un momento da parte, posizioni rigide che nuocciono al dialogo unitario, per trovare un?intesa su un candidato unico ed evitare quelle primarie che mi sembrano un momento lacerante piuttosto che una sana competizione. Vale per Rifondazione, ma credo che la coerenza che il Circolo Gramsci ha manifestato in questi anni, chiedendo spazio e applicazione di quei pochi propri punti programmatici che il sindaco stesso aveva promesso, e anche un?alternativa all?attuale dirigenza comunale, e vale anche per chi si stupisce di questa posizione e preferisce arroccarsi alla difesa proprio della continuità di un?amministrazione, che è stata un?espressione monocolore del Movimento Democratico e disgregante della sinistra castelbuonese.
    Castelbuono si è sempre differenziata per la grande risorsa umana e politica capace di assumere il ruolo di Primo Cittadino. Non penso che questa risorsa sia esaurita.
    Buon Lavoro, Germano

  2. Eh si, qualcuno pensa proprio questo.
    Sta nella ricerca unitaria di quei partiti che chiedono l?alternanza, di dimostrare il contrario.
    (Ho ricevuto via mail, il commento qua sotto dal mio amico Germano con la preghiera di inserirlo in questo articolo. Ho fatto un copia e incolla, spero che non sia saltato niente).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.