Riace imita Castelbuono

(MADONIELIVE.COM – Giuseppe Spallino) Dopo Santa Maria al Monte (PI) in Toscana, Motta Camastra e Malvagna (ME) in Sicilia, Cuccaro Vetere (SA) in Campania, adesso anche Riace (RC) in Calabria ha adottato il sistema della raccolta differenziata con gli asini. Il metodo iniziato a Castelbuono dunque è stato imitato anche nel paese in cui vennero trovati i famosi bronzi. Ma qui la raccolta è ancora più particolare. Lo spiega il giornalista Pino Aprile a pagina 177 del suo ultimo libro Giù al sud. Perché i terroni salveranno l?Italia: «Riace ha 1.970 abitanti, poco meno di 300 sono extracomunitari integrati (provenienti da Ghana, Mali, Burkina Faso, Nigeria, Mauritania, Costa D?Avorio, Kurdistan, Bangladesh, Serbia, Palestina, Eritrea, Iran, Iraq?). Ad alcuni di loro è affidata la raccolta differenziata, fatta con gli asini autoctoni (almeno quelli?), per stradine altrimenti inaccessibili, e un carretto con la scritta. ?Abituati a spingere, non a respingere?».