Richieste disattese

Riceviamo dal consigliere comunale G.Cannizzaro e pubblichiamo il comunicato stampa che segue

In apertura della seduta del Consiglio comunale di venerdì 26 gennaio, ho reiterato all’Amministrazione due richieste da me poste in precedenti sedute e tuttora inevase.

La prima riguarda la presentazione della relazione annuale del Sindaco relativa al periodo luglio 2005 – giugno 2006. Il Consiglio comunale non è stato messo in condizione di dibattere l’attività politico-amministrativa della giunta per quasi due anni; né rassicura l?annuncio che, prima della fine della consiliatura, sarà presentata una relazione “di mandato”; tale scelta va contro la lettera e lo spirito della legge, così come è stato irrituale, la scorsa primavera, distribuire per altre scadenze una relazione ai cittadini, senza alcun dibattito nè in Consiglio nè altrove.

La seconda richiesta riguarda la presentazione di una relazione che chiarisca alcuni del bilancio consuntivo del Museo “Minà Palumbo”, approvato in una passata seduta, nonostante le riserve del gruppo di centrosinistra sulla sua forma troppo sintetica; e le mie richieste di spiegazioni sulle spese, non indifferenti, per incarichi.

A conclusione di seduta, l’allontanamento di quasi tutti i consiglieri delle opposizioni, durante il dibattito sulla situazione della sanità nel distretto, ha impedito la trattazione della proposta di delibera, da me presentata, per revocare l’ ?approvazione della convenzione di gestione dell’ATO idrico?.

L?importanza di tale proposta, anche alla luce della recente approvazione, da parte della conferenza dei Sindaci, dell’aggiudicazione della gestione sevizio idrico a privati, sollecitata con determinazione dalla Giunta del Presidente Musotto, risultava non solo opportuna ma urgente.

Castelbuono, 30-1-07 Gioacchino Cannizzaro