Richieste disattese

Riceviamo dal consigliere comunale G.Cannizzaro e pubblichiamo il comunicato stampa che segue

In apertura della seduta del Consiglio comunale di venerdì 26 gennaio, ho reiterato all’Amministrazione due richieste da me poste in precedenti sedute e tuttora inevase.

La prima riguarda la presentazione della relazione annuale del Sindaco relativa al periodo luglio 2005 – giugno 2006. Il Consiglio comunale non è stato messo in condizione di dibattere l’attività politico-amministrativa della giunta per quasi due anni; né rassicura l?annuncio che, prima della fine della consiliatura, sarà presentata una relazione “di mandato”; tale scelta va contro la lettera e lo spirito della legge, così come è stato irrituale, la scorsa primavera, distribuire per altre scadenze una relazione ai cittadini, senza alcun dibattito nè in Consiglio nè altrove.

La seconda richiesta riguarda la presentazione di una relazione che chiarisca alcuni del bilancio consuntivo del Museo “Minà Palumbo”, approvato in una passata seduta, nonostante le riserve del gruppo di centrosinistra sulla sua forma troppo sintetica; e le mie richieste di spiegazioni sulle spese, non indifferenti, per incarichi.

A conclusione di seduta, l’allontanamento di quasi tutti i consiglieri delle opposizioni, durante il dibattito sulla situazione della sanità nel distretto, ha impedito la trattazione della proposta di delibera, da me presentata, per revocare l’ ?approvazione della convenzione di gestione dell’ATO idrico?.

L?importanza di tale proposta, anche alla luce della recente approvazione, da parte della conferenza dei Sindaci, dell’aggiudicazione della gestione sevizio idrico a privati, sollecitata con determinazione dalla Giunta del Presidente Musotto, risultava non solo opportuna ma urgente.

Castelbuono, 30-1-07 Gioacchino Cannizzaro

12 Commenti

  1. Il Partito Democratico, formazione politica nata lo scorso dicembre dalle esperienze riformiste nella nostra comunità, intende attivare un confronto con tutte le Associazioni che in questo Paese sono portatrici di interessi collettivi; un confronto, schietto e costruttivo, che vada oltre l? imminente passaggio elettore delle Amministrative 2007.
    E? volonta della Segreteria del Partito Democratico aprire un TAVOLO PERMANENTE di consultazione e verifica sui processi virtuosi avviati e sulle criticità con l?obiettivo di rafforzare i processi virtuosi, affrontare e risolvere le criticità.
    Tenuto conto di queste considerazioni, stiamo contattando gli Organi Direttivi di tali Associazioni per invitarli presso la nostra sede ed avviare questo percorso che a nostro giudizio non può non essere condivisibile in una visione di sviluppo per reti del nostro territorio.
    A tali incontri parteciperà oltre alla Segreteria (7 componenti) anche il Candidato Sindaco, nonchè attuale Sindaco, designato dagli iscritti al Partito Democratico il 28 gennaio scorso.

  2. Pregherei il sig. Golaprofonda di essere più esplicito e meno omertoso. Se ha qualcosa che tutti gli altri non sanno, a cominciare dal Consigliere Cannizzaro, che lo dica, perché questi comportamenti di ?Corvo del Museo? fanno male; sia a chi li riceve, che a chi si spende per una Politica pulita.
    Facile così. Cosa ne penserebbe il sig. Golaprofonda se qualcun altro dicesse che lui è quello che ha preso soldi… che è stato quello che è stato visto… che è quello che sta a braccetto… ecc. ecc.
    Quindi, questo è un sito dove si vuol fare delle discussioni più o meno interessanti, e si spera, di non dare adito a delle ?Curtigghiate? se non sono supportate da riscontri.
    Non è una difesa di Ophris, credo che lui lo sappia fare da sè molto bene, ma evitiamo almeno gli omissisis in questi casi delicati. Dica quel che sa, d?altronde l?anonimato dietro il pseudonimo di Golaprofonda lo permette.

  3. Il signor Capuana Vincenzo, dal 1995 ad oggi (arco temporale del mio impegno al Museo) non ha MAI avuto un incarico ne tanto meno soldi dal Consiglio di Amministrazione del Museo e/o dal Direttore, e/o dal Presidente. Lo stesso dicasi per la società Ophrys s.r.l. di cui sono Amministratore Unico.
    Il signor Capuana Vincenzo non ha mai avuto un incarico dalle Amministrazioni Comunali che si sono susseguite negli ultimi 14 anni. La società Ophrys s.r.l. ha emesso una fattura nei confronti del Comune di Castelbuono nel 2004 per la fornitura di una composizione di fiori secchi (potete vederla sui tavoli delle conferenze) per un importo di 36 euro.
    Se golaprofonda, arbeit e tanti altri, magari mettendoci gli ATTRIBUTI la faccia e il nome e cognome, hanno bisogno di essere ?tranquillizzati? IO non ho l?ambizione nè di fare l?assessore nè di fare il consigliere comunale; io ho l?ambizione, e questo è il mio impegno nel partito democratico, di contribuire a consegnare questa cLASSE dIRIGENTE alla storia ed è questo che ho chiesto al candidato sindaco Mario Cicero.
    Se poi saranno necessari degli strumenti quali Fare il consigliere comunale, Fare l?assessore, Fare il Piccolo Iscritto al partito democratico, questi strumenti li valuterò in base alle MIE voglie ai MIEI impegni con la mia famiglia e nel partito democratico.
    Invito l?Amministrazione Comunale e le Istituzioni Museali a rendere pubbliche eventuali liste di attribuzioni di incarichi; lo stesso invito lo faccio a te Gioacchino se sei a conoscenza di tali notizie…..ci sarà da ridere, ve lo assicuro!

    p.s.: OPHRYS è il nome latino di un gruppo di orchidee spontanee!

  4. io le notizie le ho chieste, perchè dalle carte non risultavano.
    E quindi, come è ovvio, non ne ho.

  5. Il signor Golaprofonda, il signor Dorideni, il signor Ophrys…

    Cara redazione, io mi scompiscio dalle risate.
    E’ meglio di Zelig.
    Grazie davvero.

    P.S. Un consiglio disinteressato: prima di pubblicare i commenti, perchè non fate una cernita…?
    Soprattutto in periodo elettorale, ve lo immaginate se uno scrive:

    VOTA TIZIO FILANIO?

    (Tanto lo so che la cernita non la fate)

  6. Ci fa molto piacere che da questo sitarello possano scaturire risate: ci saremmo accontentati anche solo di informare, condividire, ragionare “collegialmente”, ma se ci si diverte tanto meglio. A proposito dei commenti, tecnicamente esiste – prima della pubblicazione – il momento della cernita ma mai, ad oggi (a parte lo spam), è stato censurato un intervento degli utenti. E ne siamo felici. E’ capitato invece di non poter pubblicare due articoli molto interessanti di Dorideni, e ce ne duole, entrambi a sfondo culturale che, per il momento, non sono contestualizzabili nelle rubriche del portale.
    Se la fase elettorale però dovesse far degenerare anche il clima delle nostre discussioni, la Redazione assicura che non pubblicherà interventi “spot” come da Tizio Flaiano prospettato.
    Grazie

  7. Caro Gioacchino….visto che non hai notizie sul Museo Naturalistico Minà Palumbo e tenuto conto che sei in ottimi rapporti con il presidente del Museo Civico, nominato SOLO per meriti propri e MAI per lottizzazione politica (mentre il presidente del Museo Minà Palumbo è lì in quota SDI su ammissione del sig.Tommaso Spallino parole pronunciate davanti al sindaco in pubblica assemblea dalle suore in una riunione indetta dal laboratorio) ti invito a chiedere notizie su incarichi e spese del Museo Civico e rendere pubbliche tali informazioni….io anticipo solo una informazione; mentre il Direttore del Museo Minà Palumbo non ha alcun indennizzo e svolge la sua funzione gratuitamente mi risulta che il Direttore del Museo Civico ha un lauto indennizzo! E’ legittimo avere un indennizzo, non mi scandalizzo…ma si deve essere onesti riconoscendo i meriti a chi svolge la stessa funzione senza nulla a pretendere!

  8. non ci sono incarichi per ophris e per vincenzo capuana ti chiedo scusa vincè. c’è un incarico per la figlia del vigile vaccarella.
    nell’altro museo c’è di tutto e di più.
    noi andiamo alle primarie fra campo e tumminello, peppinello mazzola e il marasciallo capuana sono fuori da ogni gioco.

  9. ma tu sai gli incarichi dati?
    sei informatissimo.
    ti consiglio oltre di leggere i nomi di considerare i criteri e la rispondenza degli incaricati a questi.
    poi caso mai parli. citando le illeggittimità.

  10. Onestamente non sono tra i fortunati che hanno avuto il dono di ascoltare l’illuminato intervento da te enfaticamente citato, profferito da un autorevole esponente del partito di cui tu sei dirigente.
    Che vuoi che ti dica?
    Dovrebbero smentire il Sindaco o l’interessato.
    O, altrimenti, dovrebbero trarre le conclusioni.
    Io non ho commenti da fare, perchè tutto si commenta da sè in modo eccellente.
    Riguardo al Museo Civico, non ho posto domande sul consuntivo (e con me nessun consigliere comunale) perchè era leggibile e corredato di una relazione illustrativa.
    Io ho semplicemente chiesto, sull’altro Museo, insieme ad altri consiglieri anche del Tuo partito, chiarimenti che erano necessari, e che non sono ancora arrivati.
    Infine, mi vanto di avere amici stimati da tutti per meriti propri, e che per riscuotere rispetto nella comunità non hanno certo bisogno di essere lottizzati.
    Per la cronaca, detesto gli anonimi, a cui non replico.
    Anzi, su questo argomento spero di non dover replicare più a nessuno, perchè ne ho abbastanza.
    Riferirò soltanto le notizie che mi si daranno, sperando che non ci siano argomenti per altri strepiti.

  11. Visto che anche la Redazione “ne ha abbastanza” delle insinuazioni gratuite lanciate da Golaprofonda (peraltro poi da lui stesso smentite) e del dibattito contorto e piuttosto vano che ne è scaturito, il presente articolo verrà inibito a ulteriori commenti.

Comments are closed.