Rifiuti. M5S Castelbuono: “Dalla denuncia ai fatti, dalla protesta alla proposta!”

10891688_589296627871852_2303713831407698387_n
Mentre Crocetta minaccia di non far fare più l’indifferenziata, pensando magari pure agli inceneritori per risolvere i problemi. Noi cittadini ed attivisti del MoVimento 5 Stelle Castelbuono, dopo aver denunciato la grave situazione del nostro comune, vogliamo passare “dalla protesta alla proposta”.

Ieri durante il banchetto per la raccolta firme per indire il Referendum consultivo proposto dal M5S e la distribuzione del “Volantone dei Cittadini”, il Sindaco di Castelbuono ha avuto la possibilità (fortuita) di confrontarsi con il Deputato Regionale Claudia La Rocca del M5S e gli attivisti presenti. Adducendo al nostro Porta Voce all’Ars le motivazioni della difficile gestione dei rifiuti e dando atto agli attivisti castelbuonesi della gravità della situazione (come già fatto nell’intervista rilasciata al Caleidoscopio.info).

Anche alla luce di ciò, in data odierna abbiamo deciso di protocollare una proposta che a nostro avviso potenzialmente potrebbe essere di momentanea risoluzione della problematica della gestione dei rifiuti per il nostro comune.

Proposta che se riuscisse a trovare la volontà e la fattibilità, permetterebbe addirittura un potenziale risparmio di più di  € 255.000,00ottenibili in circa 2 anni.

Immaginiamo già quali saranno le motivazioni di un possibile diniego, ma ciò che siamo venuti conoscenza  non poteva non essere attenzionato in un momento economico così difficile per i cittadini castelbuonesi, causato anche da ciò che abbiamo portato alla ribalta.

Di seguito riportiamo la proposta inviata a tutte i rappresentanti delle istituzioni e forze locali. Oltre al Presidente della Commissione Territorio e Ambiente Dott. Giampiero Trizzino del MoVimento 5 Stelle.

Al Signor. Sindaco di Castelbuono Dott. Antonio Tumminello 

All’Assessore Dott. Marcello D’Anna
Al Presidente del Consiglio Mazzola Anna Maria 
Al Vice – Presidente del Consiglio Fabio Capuana
Al Capo Gruppo della Maggioranza Pietro Mazzola 
Al Capo Gruppo della Minoranza Giuseppe Fiasconaro
Al Capo Gruppo del Gruppo Misto Castiglia Rosario 
Al Presidente della Commissione Territorio e Ambiente dell’ARS Dott. Giampiero Trizzino


 Oggetto: Proposta per una possibile momentanea soluzione della problematica gestione dei rifiuti del Comune di Castelbuono.

Noi cittadini e attivisti del MoVimento 5 Stelle Castelbuono, a seguito dell’appello lanciato al Sindaco Dott. Antonio Tumminello e a tutte le forze politiche Castelbuonesi sulla delicata e grave situazione della gestione dei rifiuti a Castelbuono, in relazione anche all’ennesima proroga di 30 giorni a partire dal 28 Dicembre 2014 fino al 27 Gennaio 2015 con Ord. Presid. 9/RIF del 24-12-2014 in cui il Presidente Crocetta reitera la possibilità di continuare a conferire nelle oramai poche discariche rimaste aperte, da parte dei comuni siciliani.

CHIEDIAMO

A questa amministrazione, oltre a quanto chiesto nel nostro precedente appello, quali sono, allo stato attuale, i provvedimenti presi ad oggi e a che punto è la creazione dell’ARO (Ambito Raccolta Ottimale) del Comune di Castelbuono.

Considerato che dall’ordinanza presidenziale succitata, anche il nostro comune avrà si ancora la possibilità di continuare a conferire i rifiuti presso la discarica di Castellana Sicula (PA), ma avendo dedotto che fino al 31 dicembre indistintamente è stato conferito umido, vetro ed altri rifiuti indifferenziati, temiamo che questo modus operandi, oltre a mettere in mora il nostro Comune per via dell’obbligo di raggiungere il 65% di differenziata entro il 2015, contribuisca alla saturazione delle discariche ancora operative. Se da qui a breve non verrà ripristinata una REALE RACCOLTA DIFFERENZIATA che permetta di conferire in discarica solo la minima parte dell’indifferenziato, si rischia di ripiombare nella situazione di dover trasportare i rifiuti presso impianti posti a distanza inconcepibili in una normale gestione.

PERTANTO

Alla luce di quanto detto sopra e del nostro precedente appello, ci sentiamo di chiedere della fattibilità della nostra proposta che segue:

Considerato che presso il Centro di Compostaggio di C/da Cassanisa a Castelbuono, adiacente all’ex discarica, vi è presente una vasca già impermeabilizzata e pronta per accogliere circa 4.000 tonnellate di rifiuti (tale discarica risale al periodo di una precedente crisi in cui in emergenza si ritenne di crearla, ma mai utilizzata poiché ritenuta insufficiente a soddisfare il bacino d’utenza dei comuni limitrofi). La stessa allo stato attuale (come potete vedere dalle foto in allegato) risulta inutilizzata.

Vasca

Vasca inutilizzata presso l’impianto di compostaggio in C/da Cassanisa

 

IMAG1679

IMAG1678

?

Alla luce di ciò, ed avendo comunicato (Il Sindaco), di aver scelto di adottare un sistema “in house” per la gestione in proprio della raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Noi riteniamo che, qualora si potesse andare in deroga alle attuali disposizioni, si potrebbe utilizzare tale vasca già pronta e operativa senza ulteriori costi aggiuntivi per lo smaltimento dei rifiuti (o in alternativa raccogliere i sovvalli da smaltire, dell’impianto di compostaggio). Ciò permetterebbe al nostro comune, conferendovi solo ed esclusivamente i rifiuti indifferenziati senza l’umido (gestito dall’adiacente Impianto di Compostaggio) e senza vetro, plastica, carta e cartone, ecc. (opportunamente conferiti presso i consorzi di filiera), di poter risparmiare i soldi del conferimento (tariffa, trasporto, ecc) presso altre discariche per un tempo considerevole di almeno 2 anni.

Poiché, allo stato dell’arte considerando le circa 5 tonnellate al giorno conferite per 365 giorni abbiamo una produzione di 1.825 t/annue. Le quali moltiplicate per € 70,00 c.a di spese di conferimento/trasporto, arriviamo a una cifra di € 127.750,00 annue. Cifra moltiplicata per un utilizzo di circa 2 anni, porterebbe a un risparmio stimato secondo i nostri calcoli di € 255.500,00 complessivi, i quali non peserebbero sul bilancio del nostro comune. E qualora vi si conferisse solo quello che rimane da una RACCOLTA DIFFERENZIATA fatta bene, aumenterebbero il TEMPO DI UTILIZZO del sito e soprattutto aumenterebbe IL RISPARMIO.

5t/giorno x 365 = 1.825 t/anno (Produzione annua di rifiuti)  

1.825 x € 70 €/t = € 127.750,00 (Costo di Conferimento Annuo)

€ 127.750,00 x 2= € 255.500,00 (Risparmio Potenziale)

Tutto ciò nell’attesa che a livello regionale si riesca a realizzare impianti alternativi al solo ed esclusivo conferimento in discarica, o peggio si pensi a sistemi di smaltimento che disincentivino dalla raccolta differenziata.

Chiudiamo, sperando che presto in Consiglio Comunale arrivi la Delibera di attuazione dell’ARO di Castelbuono e che il nostro precedente appello e codesta proposta possano essere presi in considerazione e discussi.

Restiamo da cittadini e attivisti a disposizione per chiarimenti e collaborazioni per il bene della nostra comunità.

Castelbuono lì 05 Gennaio 2014

I cittadini e attivisti del MoVimento 5 Stelle Castelbuono.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.