Rifiuti, sciopero sospeso. Scongiurata l?emergenza

[LAVOCEWEB] I sindaci si sono impegnati a pagare acconti sui loro debiti. E i lavoratori di ?Ecologia e Ambiente? hanno sospeso lo sciopero. Viene così scongiurata una nuova emergenza rifiuti nei sedici comuni delle Madonie, tra cui Cefalù e Termini Imerese, gestiti dall?Ato. L?accordo è arrivato oggi ed è stato approvato dall?assemblea sindacale degli operatori.
La raccolta, sospesa sabato, riprenderà già nel turno di questa notte. L?intesa c?è ma la situazione resta difficile. ?Ecologia e Ambiente?, che come tutti gli Ato sarà sostituita dal primo gennaio 2013 da una società consortile tra i comuni, è in crisi di liquidità. Lo sono anche i comuni che infatti hanno accumulato forti esposizioni. La massa debitoria più consistente è quella di Termini Imerese (otto milioni circa). Cefalù ha un debito di 4 milioni. Il sindaco Rosario Lapunzina ha fatto presente che la sua amministrazione sta cercando di rientrare riducendo il peso di una forte esposizione ereditata dagli altri. E infatti, dal 10 maggio a oggi, il comune di Cefalù ha versato 2,4 milioni. Altri 100 mila euro saranno versati nei prossimi giorni.
Gli altri sindaci hanno assicurato che cercheranno di recuperare fondi da riversare all?Ato.

22.10.2012