Riflessioni della “Comunità alloggio Aquilone” dopo la partecipazione all’infiorata

Una barca in mezzo al mare in tempesta… un mare nero che inghiotte e fagocita… un mare di sale, di lacrime amare… un mare di storie da raccontare…

Una barca e un aquilone.

L’aquilone per giungere ai sogni nel tempo della vita, nel tempo che chiede di rimanere fedeli all’essenza dell’uomo, di ogni uomo-bambino, di ogni uomo adulto… Un aquilone lassù, dove brilla la luce degli astri. L’aquilone tra le nuvole, da cui scorgere albe e tramonti buoni, per respirare aria di libertà.

Una piccola mano tiene il filo, un esile filo di speranza, un filo Amico.

E mani che creano , sfiorano, impastano, e sorrisi, tanti fecondi sorrisi. Bianchi sorrisi. Sinceri sorrisi. Sorrisi che sono la lingua più conosciuta del mondo.

E sguardi leggeri, che sfuggono, cercano, fissano…

È tutto un insieme di colori, di petali e fiori, bianchi e neri, gialli e rossi… i colori, tutti i colori degli uomini.

“Hanno grandi doni i fiori e una grazia veramente rara, sono così diversi per forme e colori, eppure uguali sono tutti, per tutti sono uguali.” A. Guarnieri

Solidarietà e Fratellanza. Questo il titolo del bozzetto realizzato per la nona infiorata “Città di Castelbuono”, realizzato dagli ospiti della Comunità per minori “Aquilone.” È stato un momento intenso, di rielaborazione emotiva del vissuto migratorio e di condivisione dei desideri, delle speranze, delle difficoltà quotidiane…

Un processo di integrazione, uno spazio di riflessione sulla realtà e sul sé, uno spazio di aggregazione e di incontro.

L’Arte è il formidabile strumento di mediazione e incontro. È in azione la testa, l’intelligenza di ognuno. Lavorano le mani, le braccia, le ginocchia, i piedi, con la messa in moto del cuore. Non più muro ma ponte. La creatività condivisa abbatte il muro ed edifica un ponte tra ciò che è buio e freddo e tutti i luoghi, visibili ed invisibili, di resistenza della vita.

L’arte fa luce… Il ponte giunge dalla morte ed entra nell’esistente, nel resistente…

Il ponte della libera e spontanea espressione… che attraversa l’anima e libera lo spirito.

L’Arte unisce i cuori degli uomini.

L’arte salva.

Siamo stati bene, grazie a tutti.

Per la Comunità Aquilone
Stefania Sperandeo, animatrice e arteteatroterapista

 

13459626_10209383118244729_1156517130_n

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.