Rinnovo del rettore di Palermo. In corsa anche F.M.Raimondo

[Ateneonline-aol.it] Sono tre i candidati alla carica di rettore per il triennio accademico 2008/2010. Le candidature sono state ufficializzate ieri pomeriggio, nell?aula Magna dello Steri, dal decano Andrea Parlato. Circa 2.800 gli elettori che si recheranno alle urne per eleggere il nuovo rettore dell?Università di Palermo che dovrà succedere a Giuseppe Silvestri che ha svolto l?incarico per tre mandati.

Le elezioni sono state fissate il primo luglio e se nessun candidato avrà raggiunto la maggioranza, la votazione si ripeterà il 3 luglio, mentre l?eventuale ballottaggio è fissato per l?8 luglio 2008. Nelle prime due votazioni il rettore viene eletto a maggioranza assoluta. Le operazioni di voto si svolgeranno al complesso Polididattico, in viale delle Scienze dove le urne resteranno aperte dalle 9 alle 17.
Il rettore è eletto a maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto nelle prime due votazioni. Lo spoglio delle schede verrà effettuato a conclusione delle operazioni di voto. Nel ballottaggio risulterà eletto il candidato che riporterà il maggior numero di voti e, a parità di voti, il più anziano di nomina nel ruolo di professore di prima fascia e, in subordine, il più anziano di età. Ecco nel dettaglio i candidati con un breve profilo

Roberto Lagalla, nato a a Bari il 16 aprile 1955, ordinario di ?Diagnostica per immagini e radioterapia? nella facoltà di Medicina e Chirurgia. Ha indicato come pro rettore vicario Ennio Cardona, ordinario di ?Gestione dell?energia? nella facoltà di Ingegneria.

Giuseppe Verde, nato a Palermo il 22 ottobre 1963, ordinario di ?Diritto costituzionale? e preside della facoltà di Giurisprudenza. Ha indicato come pro rettore vicario Gabriele Boscaino, ordinario di ?Criteri e impianti per infrastrutture? nella facoltà di Ingegneria.

Francesco Maria Raimondo, nato a Castelbuono l?1 dicembre 1944, ordinario di ?Botanica? e direttore dell?Orto botanico. Ha indicato come pro rettore vicario Attilio Carapezza ordinario di ?Lingua e letteratura inglese?.

red (16 mag 2008, 10:50)