Romè, “non è il momento delle polemiche ma della collaborazione”

Questo non è il momento delle polemiche ma della collaborazione. 

Quello che stiamo vivendo purtroppo è un momento di grande preoccupazione per una situazione che non riusciamo a controllare ma che, come ci viene ripetuto ormai da giorni, possiamo contenere. Questo è un momento nel quale dobbiamo essere uniti, combattere insieme, mettercela tutta e da questo momento di difficoltà ne usciremo più forti di prima.

Detto questo mi aspetto che la politica, quella con la “P” maiuscola, prenda in mano una situazione seria e si interroghi sul da farsi nei prossimi mesi posto che, accanto al problema legato strettamente alla salute, che è grave, si affiancherà immancabilmente un problema di natura economica considerato il crollo di un settore importante quale il turismo che vede impegnate molte famiglie castelbuonesi.

Oggi mi aspetto comunicati che, se da un lato ci diano direttive su cosa fare, su quali misure adottare per contenere il contagio, dall’altro ci rassicurino che tutto si sta facendo affinchè le regole vengano rispettate.

Mi aspetto che la politica si attrezzi per venire incontro alle esigenze di quelle categorie deboli e più a rischio per supportarle e assisterle nella quotidianità nell’acquisto della spesa o delle medicine. 

Mi aspetto la collaborazione da parte dei cittadini ma al di sopra di tutto mi aspetto la massima collaborazione da parte delle forze politiche, mi aspetto che vi riuniate attorno ad un tavolo per stabilire il da farsi. Mi aspetto che argomento della discussione non sia a chi intitolare una scuola ma come eventualmente quell’edificio, in un momento di emergenza, potrebbe essere utilizzato.

Questo non è il momento delle polemiche ma della collaborazione e chi fa polemica sbaglia, soprattutto all’interno delle istituzioni. In questo momento di tutto abbiamo bisogno tranne che di chiarimenti sui rapporti tra forze politiche. Rimane fermo però il rispetto della personaqualunque sia il gruppo politico di appartenenza perché, e di questo invito tutti a farne tesoro, non sono i voti che qualificano le persone ma le loro azioni nel corso della loro vita.

Spero che questo mio appello sia accolto da tutti voi e che la nostra comunità dia dimostrazione di unità e solidarietà che sono i valori che ci contraddistinguono e che ci aiuteranno a superare anche questo momento.

Lia Romè

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.