Sabato 26 la Consulta Giovanile invita la cittadinanza a scendere in piazza per la pace

I tristi accadimenti degli ultimi giorni hanno lasciato tutti senza parole, attoniti, sgomenti. Dopo più di mezzo secolo di pace, nel continente europeo, una super potenza come la Russia ha deciso di invadere l’Ucraina, uno stato indipendente e sovrano. L’Europa è così piombata nel ricordo di tragici momenti del nostro passato, che avremmo voluto non si verificassero più.

La pace è un valore universale e un diritto fondamentale. Lo pensavamo acquisito e stabile ormai in Europa, grazie anche alla creazione di istituzioni e organizzazioni internazionali come l’Unione Europea, spazi di democrazia e di diritti. Perciò, la pace sembrava essere un obiettivo da raggiungere solo nel resto del Mondo, in paesi lontani dal nostro.

Oggi, però, non è più così. Ci siamo resi conto che questa, insieme ad altri valori, quali l’umanità, la fratellanza, la non violenza, vanno coltivati sempre di più, in ogni luogo e in ogni tempo.

È per questo che la Consulta Giovanile di Castelbuono, con i ragazzi del liceo e alcune associazioni giovanili ha deciso di scendere in piazza per la pace, volendo mostrare vicinanza e solidarietà al popolo ucraino, colpito da questi tragici eventi di sofferenza. 

Ci si riunirà, con tutti i cittadini che ne avranno la possibilità e l’intenzione, alle ore 10.30 di sabato 26 Febbraio, nella piazza antistante il Convento di Santa Maria degli Angeli (Chiesa dei Cappucini), per giungere in corteo in piazza Margherita, dove si terrà un momento di libera riflessione, aperto a chiunque vorrà intervenire.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare! Vi aspettiamo!

La Consulta Giovanile di Castelbuono