Sabato 9 aprile CambiAMO Castelbuono presenta il candidato sindaco Antonio Maiorana

I nostri giorni sono segnati da due eventi tragici, la pandemia e l’attacco barbaro di Putin alla democrazia Ucraina ed Europea, che hanno condizionato ed ancora oggi condizionano pesantemente la nostra esistenza. 

In questo contesto di ansie e paure ci siamo chiesti perché interessarci attivamente alla politica Castelbuonese, perché scendere in prima persona nella competizione elettorale, perché sacrificare il nostro tempo libero e parte della nostra attività lavorativa mettendoli a disposizione della collettività.

A queste domande le risposte sono semplici: per dare alla nostra Comunità un’Amministrazione aperta e conciliante, rassicurante e liberale, competente ed efficiente.

Il nostro primo intento, comunque, è quello di ridare ai Castelbuonesi serenità, la possibilità di esprimersi senza timore, di riappropriarsi collettivamente delle nostre istituzioni democratiche, di dare una speranza ai nostri giovani.

La nuova amministrazione sarà impegnata a costruire un sistema di relazioni nelle istituzioni, nella e con la politica, per uscire dal disastroso isolamento in cui siamo relegati, relazioni necessarie per trovare risorse finanziare e risolvere problemi che inevitabilmente trovano soluzioni nelle istituzioni sovracomunali.

Per questo abbiamo scelto o meglio è venuta fuori spontaneamente la candidatura di un professionista con la faccia pulita, rassicurante, benevola, capace, che vuole mettere al servizio del paese la sua competenza e la sua umanità.

Tutti conoscono Antonio Maiorana e la sua famiglia, persone semplici che vivono in mezzo ai bisogni della gente, che hanno rapporti veri e sinceri e sono dotati di grande professionalità e sensibilità umana.

Con Lui vogliamo costruire il futuro amministrativo di Castelbuono e porre fine ad una gestione per molti aspetti disastrosa della cosa pubblica:

– nella gestione dei rifiuti. Vogliamo, anziché discutere di ciò che l’attuale amministrazione avrebbe dovuto fare e non ha fatto o che ha fatto male in questi cinque anni, soddisfare le legittime aspettative della Comunità permettendogli di usufruire di un servizio efficiente ed economicamente sostenibile e di dotarsi di una impiantistica all’avanguardia;

– nella gestione del servizio idrico. Vogliamo che l’acqua dai nostri rubinetti esca di nuovo limpida. L’attuale amministrazione ci ha fatti abituare, come se fosse normale ed un fenomeno ineluttabile, all’acqua torbida, non adeguando l’impianto di captazione e distribuzione dell’acqua nella rete idrica, non realizzando gli impianti necessari per rendere l’acqua sicura e potabile;

– nella futura ricostruzione del Teatro Fontanellee non di “u cammaruni”. Vogliamo ridare ai Castelbuonesi il teatro che da decenni non ha più. L’attuale progetto di recupero dell’Ex Cine-Teatro Le Fontanelle non prevede uno spazio adibito a Teatro, ma semplicemente uno spazio polifunzionale (!);

– nell’adeguamento di tutti gli edifici scolastici e non nella loro demolizione violenta, come è avvenuto con la Minà Palumbo. Nessuno di noi può dimenticare il rumore assordante del crollo di una parte della scuola media Minà Palumbo, abbattuta in tre ore dalle ruspe, non sappiamo ancora per ordine di chi, nella mattina del 30 dicembre 2021, sotto gli occhi increduli e sconcertati dei cittadini, docenti ed alunni;

– nella messa in sicurezza della frana del Passetto, che mette a rischio la vita e le abitazioni di numerosi cittadini. Sono trascorsi troppi anni da quando si è verificato il dissesto franoso nella via Ten. E. Forte (da tutti conosciuto come “u Passetto”) e nessuna azione concreta è stata fatta per mettere in sicurezza l’area. E pensare che è stato il cavallo di battaglia dell’ultima campagna elettorale dell’attuale amministrazione e forse sarà anche quello del 2022 e del 2027 (!);

– nell’impiantistica sportiva. Vogliamo dotare la nostra Comunità di impianti adeguati e soprattutto di una palestra multifunzionale che possa essere finalmente utilizzata anche nel periodo invernale. Che cosa ha fatto l’attuale amministrazione con l’ingente avanzo ereditato? La valutazione ai liberi cittadini;

– nei rapporti con il personale. Vogliamo ridare dignità, serenità e concordia al braccio operativo dell’amministrazione;

– nella gestione del verde pubblico. Vogliamo ridare al Parco delle Rimembranze gli alberi sradicati dall’attuale amministrazione e riempire le nostre piazze e viuzze di fiori;

– nei rapporti con i commercianti e artigiani. Vogliamo ascoltare e affrontare insieme i problemi e ridare pari dignità a tutti;

– nella gestione del territorio. Vogliamo approvare il nuovo PRG per ridare slancio e sviluppo alla nostra comunità in un contesto di legalità;

–  nella rivoluzione digitale e green economy. La nuova amministrazione sosterrà le imprese e le attività professionali accompagnandole nell’era della rivoluzione digitale e della riduzione dell’impatto ambientale, costituendo un sistema integrato di comunicazione digitale dell’offerta turistica castelbuonese al fine di aumentare i flussi turistici sia nazionali che internazionali.  

Nella campagna elettorale che inizieremo giorno 9 aprile 2022 in Piazza Margherita, alle ore 19.45 con la presentazione del candidato sindaco Antonio Maiorana, avremo modo di approfondire ed illustrare tutte le articolate proposte programmatiche del nostro Movimento civico per uno sviluppo sostenibile, inclusivo e partecipato della nostra amata Castelbuono.

Il Coordinamento di CambiAMO Castelbuono