Salerno rilancia le quotazioni della Polisportiva Castelbuono

[MADONIEPRESS – Rosario Cusimano] Superato il Mussomeli dei tanti ex

 

Pol. Castelbuono-Mussomeli 1-0

 

Marcatori: 66’ Salerno

Castelbuono: Fagone, Megna, Inserauto, Alosi, Sorrentino, Bertolino, Parisi.C, Raia, Morello, Città (56’ Salerno), Guastella, Calabrese. A disp: Cicero, Arena, Di Salvo, Lanza. All. Ricca (squalificato)

Mussomeli:Maltese, Corso, Noto, Tinnirello (68’ Musarra), Russello, Genuardi (78’ Corbetto), Panepinto, Di Leo, De Luca Arnone, Aiello (86’ Giovino). A disp: Pellitteri, Orlando, Mangiapane, Mercurio All. Maggio

 

Arbitro: Pantaleo di Marsala

Castelbuono-Ritorna al successo la Polisportiva Castelbuono che supera con un chirurgico 1-0  un Mussomeli troppo rinunciatario. Padroni di casa in campo con il consueto 4-3-3 che vede l’impiego di un centravanti, Calabrese, nell’insolita posizione di esterno d’attacco. Tra gli ospiti spicca invece la contemporanea presenza sul terreno di gioco di tre ex di lusso come Arnone, Russello e Aiello. La cronaca. Primo tempo piuttosto compassato con due squadre che si studiano senza mai affondare più di tanto. La prima azione degna di nota arriva al 26’ ed è di marca ospite. Improvvisa conclusione dal limite dell’area di De Luca e spettacolare colpo di reni di Fagone che devia in calcio d’angolo. La risposta dei padroni di casa è tutta in una conclusione maldestra di Guastella che calcia alto da ottima posizione. La ripresa si apre con un Castelbuono più intraprendente e intenzionato a far propria l’intera posta in palio. Al minuto 56’ il cambio che decide le sorti dell’incontro. Tra le fila dei giallorossi padroni di casa il giovane Salerno rileva Città con il conseguente spostamento di Calabrese nel suo ruolo naturale di punta centrale. Sin dalle primissime battute il nuovo assetto offensivo del Castelbuono, e soprattutto la freschezza del neoentrato attaccante, mettono in seria difficoltà la retroguardia ospite. Al 62’ spettacolare filtrante in area proprio di Salerno per Megna che calcia sull’esterno della rete, dando solo l’illusione del gol. Sono le prove generali del vantaggio che arriva appena quattro minuti più tardi. Imbucata centrale di Calabrese per Salerno che trafigge Maltese con un preciso piatto destro: 1-0. Il Mussomeli prova a reagire inserendo Musarra, Corbetto e Giovino ma è sempre il Castelbuono ad avere in mano il pallino dell’incontro e a sfiorare anche il raddoppio in due occasioni. Prima con una spettacolare conclusione da distanza siderale di Calabrese che va vicino a quello che sarebbe stato un autentico eurogol, e poi con un sinistro di Alosi che impegna severamente Maltese.