Sbanda per malore e muore. La vittima è Mario Capuana

Pubblichiamo un articolo più completo sull’incidente mortale che ha coinvolto un castelbuonese. Ci stringiamo alla famiglia in questo momento così difficile. 

[gazzettinodimodena] Il conducente di un autotreno diretto verso nord è morto attorno alle 5.30 di ieri mattina in un incidente sull’Autostrada del Sole, poco dopo l’allacciamento con l’A22 (Autobrennero). La tragedia è avvenuta nel tratto che porta verso Reggio, in direzione Milano.
Secondo le prime ricostruzioni della polizia stradale di Modena Nord, il camion è uscito di strada, adagiandosi sulla corsia d’emergenza, senza coinvolgere altri veicoli. Nella prima mattinata c’è stato qualche rallentamento, poi il traffico è tornato regolare. La vittima è Mario Capuana, di 55 anni, nato a Palermo e residente a Cotignola, in provincia di Ravenna. Secondo le prime ricostruzioni di vigili del fuoco o polizia stradale potrebbe essere stato colto da un colpo di sonno o da un malore.

Stando ai rilievi, l’autista guidava nel cuore della notte da Bologna in direzione Reggio o A22, quando il tir è improvvisamente sbandato. Una corsa di alcune decine di metri che si è conclusa con la distruzione del guard rail e la caduta con schianto del mezzo pensate dentro il canale di divisoria con la rete di protezione dai campi. Per l’autista l’urto è stato fatale: sarebbe morto sul colpo. Subito dopo la scena spaventosa dello schianto, i passanti hanno chiesto aiuto alle forze dell’ordine.

I pompieri hanno estratto dalla cabina dell’autocarro il corpo dell’autista dichiarato morto dai sanitari del 118. Dai primi accertamenti fatti dalla Polstrada pare che nessun altro autoveicolo sia stato coinvolto. Di qui l’ipotesi di una improvvisa impossibilità per l’autista romagnolo di reagire al malore o al colpo di sonno.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.