Scacciaferro si dimette da vicepresidente dell’ASD Polisportiva. La lettera

Giuseppe Scacciaferro ha ufficializzato le dimissioni da vicepresidente dell’ASD POLISPORTIVA CASTELBUONO. Pubblichiamo di seguito la lettera inviataci dall’ex presidente dell’ASD, vincitore due anni fa del ns riconoscimento “Castelbuonese dell’anno”, e convinto sostenitore e fautore della fusione con i cugini della Polisportiva.

In questi giorni ho pensato e riflettuto molto sul mio ruolo all’interno della società ASD POLISPORTIVA CASTELBUONO e oggi mi ritrovo qui a dover purtroppo rassegnare le mie dimissioni dal ruolo vice-presidente.
Ho creduto, e credo ancora molto, in questa nuova realtà calcistica. Mi sono battuto in prima persona per poter realizzare la tanto attesa fusione tra la Polisportiva Castelbuonese e l’ASD Castelbuono ma a causa dei miei innumerevoli impegni lavorativi non posso più ricoprire una carica che richiede impegno, costanza e grande spirito di sacrificio. Ritengo che sia dunque giunto il momento di rassegnare le mie dimissioni e permettere così a qualcun altro di poter svolgere al meglio un ruolo così prestigioso e delicato. Sono certo che la società troverà un sostituto di tutto rispetto e resto convinto che l’ASD POLISPORTIVA CASTELBUONO sarà in grado di scrivere pagine indelebili nella storia del calcio castelbuonese.

Si chiude dunque per me una parentesi calcistica che definirei meravigliosa. Sono stati tre anni molto intensi e pieni di soddisfazioni. Non potrò mai dimenticare la finale play-off in seconda categoria, i fantastici derby di Promozione e la sfortunata finale play-off dello scorso anno contro il Cus Palermo. In questi tre anni ho cercato di dare tutto me stesso, non solo dal punto di vista calcistico ma anche sociale. Ho sempre cercato infatti di trasmettere ai più giovani il vero significato dello sport. Lo sport inteso principalmente come momento di aggregazione sociale e divertimento! Uno dei momenti più importanti di questa mia esperienza è stato senz’altro il progetto “Un dono per la vita” che ha permesso a Castelbuono di diventare il primo Comune in Sicilia in cui i cittadini possono dare liberamente la loro disponibilità alla donazione degli organi specificandolo nel loro documento d’identità.
Per concludere ringrazio di cuore tutti coloro che mi sono stati sempre vicini. Ho avuto la fortuna di conoscere, anche grazie al calcio, delle persone straordinarie che mi hanno accompagnato in questa avventura. Non posso infatti non dedicare dolci parole a Liborio Prestianni, Pino Ippolito e a tutta la dirigenza che mi ha sempre sorretto e sostenuto condividendo con me, come in una grande famiglia, momenti belli e meno belli, difficoltà e vittorie. Un grazie speciale di cuore a tutti voi!

Con stima e profondo affetto
Giuseppe Scacciaferro