Scoperto a Castelbuono distributore di benzina “truffaldino”

[laRepubblica.it] A Castelbuono, i finanzieri hanno scoperto un distributore che erogava il 10 per cento in meno di benzina rispetto alla quantità indicata sulla colonnina. L’eccedenza, pagata dagli ignari automobilisti attratti dagli sconti, finiva però nel circuito della vendita parallela e in nero. Per il distributore un doppio guadagno: al prezzo attuale della verde (1,90 euro), per un pieno da 80 litri il cliente paga 152 euro, ma i litri che finiscono realmente nel serbatoio della sua macchina sono solo 72. Il gestore truffatore ne risparmia 8, rubando 15 euro all’automobilista. Quegli 8 litri, osservano gli investigatori, saranno fatti fruttare con la vendita sotto banco.

Antonio2

 Leggi l’articolo completo de “laRepubblica.it” – “BENZINA DI CONTRABBANDO, ECCO I SEGRETI DEL BOOM”

 

3 Commenti

  1. La Redazione consiglia ai lettori di andare “cauti” con i giudizi. E’ nostro dovere e abitudine riportare notizie (o presunte tali) su Castelbuono, reperite negli organi di informazione ma, specie in questo caso, ci risulta che ci sia ancora molto da verificare. 
    Siamo perplessi, ad esempio, che nonostante tali fatti apparentemente, e così doviziosamente, conclamati, un distributore non venga neppure sequestrato…
    Attendiamo e vi daremo conto sugli sviluppi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.