Scuola civica di musica e programmi elettorali. Precisazioni dal presidente della Banda Musicale

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] In qualità di Presidente dell?Ass.Musicale ?G.Verdi? di Castelbuono, in uso comune “la Banda Musicale”, senza alcuna presunzione ritengo opportuno dare dei chiarimenti sulla tematica della creazione della Scuola Civica di Castelbuono. Tutti e tre i candidati sindaco hanno avuto modo di trattare questo progetto, che all?inizio dell?anno – con l?appoggio dell?Amministrazione Comunale – ha preso piede.
Le Associazioni culturali locali più rappresentative hanno offerto il loro contributo, sposando la causa fin da subito, perché consapevoli di creare qualcosa di originale che si proietta verso una forma di sviluppo artistico-culturale del nostro paese. Con questo progetto si può riuscire a dare una svolta all?ambito della cultura castelbuonese ed incentivare anche il settore del turismo, coinvolgendo svariate parti del territorio regionale ed instaurando delle convenzioni con enti di rilievo come il Conservatorio ?V.Bellini?di Palermo.
Con tranquillità e senza malizia, una doverosa precisazione ritengo farla nei confronti del candidato sindaco Antonio Tumminello, che ha inserito il tema della scuola civica di musica nel suo programma elettorale. Se era proprio necessario inserire anche il nome della Banda musicale, che in realtà rappresenta un ente apolitico, penso che allora ci sia stata una disinformazione o mi auguro una dimenticanza sulle altre associazioni che hanno lavorato per il progetto in questione, e che ritengo opportuno citare: Moger Arte e cultura Soc. Coop. Soc. ONLUS, Ass. Culturale Antrophos e Ass.Chitarristica V.Bellini. Tramite la sinergia tra queste tre realtà insieme alla banda musicale si è riusciti ad elaborare un progetto valido, con un organigramma ben definito e con delle attività musicali progettate con cura e professionalità. Quindi penso sia corretto riconoscere i meriti nostri, che sicuramente siamo il nucleo più rappresentativo e numeroso, ma anche quelli degli altri, senza lasciarsi influenzare se appartengono o meno a schieramenti politici.
Fatta questa precisazione, che verte anche in una forma di riconoscimento, concludo facendo un in bocca a lupo ai tre candidati sindaco e mi auguro che vinca il migliore.

Il Pres.dell?Ass.Musicale ?G.Verdi?
Andrea Dispenza