Semaforo verde sulle Madonie per il 9° slalom città di Castelbuono. Domenica 2 luglio “STOP” alle iscrizioni

[quotidianosociale.it] Adrenalina e passione sportiva già ‘a mille’, a mano a mano che si avvicina sempre più l’appuntamento con il 9° Slalom Città di Castelbuono, evento dove lo spettacolo dei motori è da considerarsi di casa, come impone la “ferrea” tradizione delle Madonie. La rinnovata sfida tra i birilli è in programma domenica 2 luglio, ma sarà preceduta da una ghiotta giornata interamente dedicata alle sue fasi preliminari, con verifiche tecniche e sportive per i concorrenti e le vetture in calendario per il pomeriggio di sabato 1° luglio nella centrale e suggestiva piazza Margherita, meta di tanti turisti in visita nell’antico borgo medievale di Castelbuono. Tutto ciò nel contesto di tanti ed immancabili eventi di contorno, tra i quali non mancheranno le rituali degustazioni di prodotti tipici del territorio.

Lo Slalom Città di Castelbuono “nono atto” ha visto confermata quest’anno la validità per la Coppa Aci Sport di sesta zona per la specialità (della quale costituisce la 6a prova stagionale), nonché per il nuovo Cas, Campionato automobilistico siciliano Aci Sport Slalom, che approda qui sulle Madonie al suo ottavo appuntamento, almeno per il 2017. La kermesse motoristica consegnerà al tempo stesso ai suoi protagonisti altrettanti punti “pesanti” per le classifiche provvisorie dello Challenge Palikè 2017 (serie alla 19a edizione), giunto, qui a Castelbuono, alla terza uscita stagionale.

A curare con la usuale meticolosità gli aspetti logistici e tecnici dello Slalom Città di Castelbuono numero nove sarà come tradizione vuole il Team Palikè Palermo, con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito. Nulla sarà lasciato al caso, neppure da parte dell’attivissimo Motor Sport Club Castelbuono, associazione formata da un folto gruppo di appassionati locali che da nove edizioni, con la guida dell’instancabile presidente “Santino” Fiasconaro, affianca con entusiasmo nelle fasi organizzative sul territorio il citato Team Palikè (oltre a promuovere diverse iniziative a sfondo sportivo e sociale, in paese).

Le fasi organizzative dello slalom automobilistico di casa sono tuttavia seguite e sostenute con viva condivisione anche dal Comune di Castelbuono e dalla nuova amministrazione appena eletta, rappresentata dal neo sindaco Mario Cicero, il quale non dovrebbe far mancare, anche per quest’anno, il patrocinio del Comune da lui stesso coordinato alla kermesse motoristica. Quanto mai prezioso l’appoggio della Presidenza della Regione siciliana e dell’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, alla Regione siciliana.

E’ ancora improponibile parlare di un sia pur fantomatico elenco o numero di piloti presenti al 9° Slalom Città di Castelbuono. Ci si potrà infatti iscrivere sino alla mezzanotte di lunedì 26 giugno e, quanto meno fino alle ore immediatamente successive, non sarà possibile avere certezze. Basti ricordare come lo scorso anno, ad imporsi sul filo di lana, fu il trapanese (nato a Buseto Palizzolo) Giuseppe Castiglione, campione siciliano

Slalom per due anni consecutivi, 2015 e 2016 (ed attuale leader per il Campionato Italiano Slalom, dopo quattro prove), con la sua Radical Prosport Suzuki per i colori della scuderia Armanno Corse. Alle sue spalle, sempre 365 giorni addietro, ad appena 8 millesimi di secondo, si piazzò il catanese Mimmo Polizzi (su Elia Avrio), davanti al trapanese (di Erice) Giuseppe Virgilio, su Radical SR4 Suzuki.

E’ semmai annunciata un’appassionante battaglia sportiva nel novero dello Challenge Palikè 2017. Al comando, dopo le tappe già in archivio di Sant’Angelo Muxaro e di Sciacca, è il plurititolato agrigentino (proprio originario della città nota per il rinomato pesce azzurro) Ignazio Bonavires. Il portacolori della scuderia Armanno Corse di Palermo ha sin qui racimolato 36 punti al volante della sua performante Peugeot 106 Gti 16v, gli stessi di cui dispone in vetta il preparatore agrigentino (questa volta di Alessandria della Rocca) Giuseppe Cacciatore, con la sua Renault Clio Rs Light schierata dalla Project Team, la neonata scuderia che fa capo al neo rallysta favarese Luigi Bruccoleri. Cacciatore, campione regionale in carica per lo Challenge Palikè 2016, ha però al suo attivo una discriminante che, di fatto, lo pone al momento alle spalle di Bonavires. Terza piazza provvisoria nella classifica assoluta dello Challenge Palikè 2017 per un altro pilota di Sciacca, Marco Segreto (34 punti, con la Peugeot 106 Rallye), il quale precede il catanese Giuseppe Faro, ex vincitore dello Challenge alcuni anni addietro (33 punti, su Fiat Cinquecento Sporting per la Catania Corse) ed il trapanese (risiede a Buseto Palizzolo) Pietro Raiti (32, su Alba SPR 02 Kawasaki, sempre per la Catania Corse).

In ambito femminile, sempre nello Challenge palikè 2017, a dettare la legge del più forte è attualmente la bella e brava Enza Allotta (palermitana di Belmonte Mezzagno), con 31 punti, su Fiat 126 Special di Armanno Corse. Seguono in graduatoria le altrettanto applaudite Annesa Fragapane (agrigentina di Sant’Angelo Muxaro, con 20 punti, su Suzuki Swift Sport per la S.G.B. Rallye), Jessica Miuccio (messinese residente a Savoca, 16 punti, con la Peugeot 106 Gti 16v), Rosa Maria Ristagno (12 punti con la Fiat Seicento Sporting, iscritta dalla S.G.B. Rallye) ed infine la trapanese Alessia Sinatra (7 punti, alla guida della sua Radical SR4 a motore Suzuki). Tra gli Under 23, primato provvisorio per il nisseno (di Mussomeli) Michele Antinoro (18 punti a sua disposizione, ottenuti con la Peugeot 106 Rallye del Project Team), davanti al messinese Emanuele Schillace, recente vincitore a Sciacca, con 12 punti su Radical SR4 Suzuki della scuderia Tm Racing.

Sostanzialmente invariato nelle proprie peculiarità tecniche il selettivo percorso di gara deputato ad ospitare la nona edizione dello Slalom Città di Castelbuono. Il Comitato organizzatore, alcune ore fa, ha deciso di apportare solo piccole modifiche al tracciato “semi-montano” della lunghezza complessiva di 3,5 km, ora reso più ‘lineare’ con l’abolizione del passaggio delle auto da corsa attraverso due incroci dislocati nella parte iniziale e centrale, pur con l’adozione di una nuova postazione di birilli. Saranno così diciannove le postazioni di rallentamento per i concorrenti, in punti “cruciali” del serpentone d’asfalto.

Il 9° Slalom Città di Castelbuono si svolgerà pertanto domenica 2 luglio, lungo la strada statale 286. Lo start sarà localizzato all’altezza di contrada Fiumara, proprio alle porte dell’abitato di Castelbuono, dal km 9+800, mentre l’arrivo è individuato nei pressi di via Mazzini, all’ingresso del paese, di fronte al locale Istituto agrario, ad un centinaio di metri dallo stadio comunale, in una zona pertanto facilmente raggiungibile e fruibile da parte degli spettatori. Sono tre le manches cronometrate, come recita il regolamento. In questo caso non è stata prevista alcuna ricognizione del percorso, a sua volta chiuso al transito veicolare da parte delle autorità locali a partire dalle ore 7.00 di domenica 2 luglio.

La competizione automobilistica entrerà nel vivo nel pomeriggio di sabato 1 luglio, con le tradizionali verifiche sportive e tecniche, previste anche quest’anno nella centrale e caratteristica piazza Margherita, rispettivamente

dalle 14.30 alle 19.30 (nei locali della Pro Loco) e dalle 15 alle 20 (nel piazzale antistante piazza Margherita). Il tutto all’ombra della Trecentesca Matrice Vecchia di Castelbuono, di fianco alla Secentesca palazzina che ospita l’ex Banca di Corte, l’ex Carcere e la Torre dell’Orologio, a poche centinaia di metri dall’Arco di Sant’Anna, porta d’ingresso alla città e dallo splendido Castello dei Ventimiglia, cuore pulsante, vero e proprio simbolo medievale di Castelbuono.

I motori delle vetture ammesse successivamente alla gara si accenderanno nel loro confronto con il cronometro domenica 2 luglio, con la prima manche prevista alle 9.00 ed il coordinamento generale dell’esperto direttore di gara palermitano Marco Cascino. La premiazione coordinata dal Team Palikè nonché dallo staff del Motor Sport Club Castelbuono al completo si terrà domenica 2 luglio alle 15.30 (ad apertura del parco chiuso, allestito nella via Mazzini, a 200 metri dallo striscione d’arrivo), in piazza Margherita.

Colui che sceglierà di venire a Castelbuono in occasione del weekend dedicato allo slalom avrà comunque modo di ammirare anche le caratteristiche viuzze ed il suggestivo centro storico del medievale comune “abbarbicato” sulle Madonie palermitane, conosciuto in tutta Italia per le bellezze storiche ed architettoniche (ne è un classico esempio il già citato Castello dei Ventimiglia), nonché culinarie (tipica di queste zone è, ad esempio, la finissima tradizione dolciaria, unita alla manna, di chiara citazione biblica, leccornia utilizzata per usi medicinali, ma pure per confezionare dolci dal sapore veramente particolare).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.