Servizio di refezione scolastica. I menù delle mense nelle scuole

Il sito del Comune  informa della disponibilità di una nuova pagina dedicata al servizio di refezione scolastica, dove sono pubblicati i menu delle mense delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Riportiamo per intero, per amplificarne la consultazione,  il contenuto e gli allegati dell’iniziativa.

Servizio di Refezione Scolastica
anno scolastico 2012-2013

La refezione scolastica che il Comune si pregia di fornire in forma diretta a mezzo di proprio personale non vuole essere solo un servizio finalizzato meramente al soddisfacimento del bisogno nutrizionale, bensì si integra nel più ampio percorso formativo-scolastico dei nostri figli a dimostrazione dell’attenzione che l’Amministrazione ha per il valore anche educativo che il momento del pasto assume.

Tale servizio è sostanzialmente improntato su due strategie operative:
In questo modo si vuole educare ad una alimentazione sana che discende dalla ns. cultura e tradizione culinaria non trascurando, comunque, la ricaduta economica che si ha sul territorio incentivandone l’economia locale.
Altro aspetto importante è l’attenzione dedicata all’ecologia grazie alla raccolta differenziata ed all’utilizzo di materiale di asporto e di consumo biodegradabile.
Tale strategia operativa è stata fortemente voluta dall’amministrazione, nonostante comporti un’assunzione di spesa superiore dovuta alla peculiarità della materia prima che, come anticipato, viene ricercata in base alla provenienza locale, freschezza e qualità, fermo restando la necessaria attenzione per il rapporto costi/benefici.

  • la prima concerne la materia prima, ovvero il suo reperimento ed acquisto effettuato in base a criteri di massima qualità, freschezza, provenienza e tracciabilità. Infatti, per le quantità e le tipologie che possono essere garantite dalla capacità produttiva locale madonita, l’approvvigionamento avviene in tale ambito e solo in seconda istanza si ricorre a contesti progressivamente più ampi e sempre meno ai prodotti surgelati.
  • la seconda strategia riguarda le modalità di preparazione e la scelta del menù, articolato in più settimane al fine di variare l’alimentazione. Questo è l’aspetto che forse più caratterizza il nostro servizio mensa che, nonostante  produca un elevato numero dei pasti giornaliero, non può assolutamente essere equiparato ad una mensa industriale, piuttosto perl’attenzione e la dedizione del personale, si offre un servizio di qualità assimilabile allatradizionale cucina casalinga.

Sempre in rispetto di tali strategie operative, l’Ufficio Pubblica Istruzione, nell’intento di incrementare la qualità del servizio reso, ritiene doveroso favorire la partecipazione dei genitori/cittadini all’organizzazione dei servizi comunali permettendo loro di conoscere direttamente ed apprezzare il servizio di refezione scolastica.

A tal fine si avviano le seguenti iniziative:

  • pubblicare il menù, distinto per scuola dell’infanzia, scuola primaria e secondaria di I° grado; si precisa che, per garantire una alimentazione sana e differenziata, i menù sono organizzati con alternanza settimanale con decorrenza dalla data di avvio della refezione scolastica, ovvero il 01/10/2012. Resta inteso che gli stessi possono subire variazioni in base alla disponibilità e freschezza della materia prima.
  • far partecipare i genitori, rappresentanti di classe, al pranzo insieme agli scolari. A tal fine sarà cura dell’Ufficio, di concerto con l’istituzione scolastica, organizzare tali occasioni, con inviti periodici.

Il Resp.le IV Settore                                                                    IL SINDACO
            Dr. Vincenzo Schillaci                                                            Dr. Antonio Tumminello 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.