“Sfidando l’ignoto-Antonello e l’enigma di Cefalù”, a Campofelice di Roccella la presentazione dello studio sul famoso dipinto

[riceviamo e pubblichiamo] Secondo appuntamento stasera con Roccamaris. Incontri d’estate al Castello che ospiterà “Sfidando l’ignoto-Antonello e l’enigma di Cefalù”, l’opera di Salvatore e Sandro Varzi, Alessandro Dell’Aira sul celebre ritratto realizzato da Antonello da Messina e oggi conservato al Museo Mandralisca di Cefalù.
Una ricerca verso la vera identità dell’uomo ritratto nella famosa tela.
Uno studio che ha portato i tre coautori Salvatore e Sandro Varzi ed Alessandro Dell’Aira ad identificare quell’uomo con un potente vescovo-ambasciatore che resse la diocesi di Cefalù dal 1484 fino alla sua morte avvenuta nel 1492. Quindi non si tratta di un pescatore di Lipari come si è pensato per molto tempo ma di un uomo potente.
La clamorosa scoperta dei tre studiosi verrà presentata al Castello di Roccella Sandro Varzi, conservatore del museo Mandralisca, il figlio Salvatore, esperto di araldica e dallo Alessandro Dell’Aira che ripercorreranno insieme ai presenti le tappe di questo affascinante viaggio.
L’appuntamento stasera 27 luglio 2017 alle 21.30 (diversamente da quanto indicato in precedenza), presso il Castello di Roccella a Campofelice di Roccella.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.