Slow food premia il Nangalarruni

Dopo la riconferma, anche per quest’anno, di far parte dei “locali del buon formaggio”, il Nangalarruni ottiene anche la prestigiosa “chiocciola” di Slow Food. Lunedi? prossimo alla Fiera di Modena, nell?ambito della prima edizione di Gusto Balsamico, Carlo Petrini, presidente Slow Food, premierà anche i 9 locali siciliani (e tra questi il “nostro”) che sono stati insigniti del simbolo della chiocciola, ?per l?ambiente, la cucina, l?accoglienza in sintonia con la filosofia Slow Food?. Scontati i complimenti a Peppe Carollo.

3 Commenti

  1. – Il Nangalarruni fa parte dei “locali del buon formaggio”.
    – Il merito è del latte della mucca madonita?
    – No, del latte d’asina spazzina.

    – Il premio sarà consegnato dal Ministro Pecoraro?
    – No. Dal Ricotta paesano.

    (ogni riferimento a raccolta differenziata e consiglieri del Comune di Castelbuono, è puramente casuale. Censore permettendo.)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.