Speciale Chiesa del Crocifisso. In sei mesi un piccolo gioiello torna a disposizione della comunità

Un primo grande risultato di Fondazione Con il SUD per Castelbuono: in solo sei mesi sono stati ultimati i lavori per il completo recupero strutturale ed architettonico dell’ex chiesa del Crocifisso da destinare a Casa dei Giovani.
L’iniziativa, totalmente finanziata dalla Fondazione CON IL SUD (con capitali privati), prevede, oltre l’adeguamento funzionale e tecnologico già realizzato, anche l’arredo e le attrezzature necessarie allo svolgimento delle attività previste nella convenzione sottoscritta tra la Parrocchia – Matrice Nuova – ed il Comune.
La nuova infrastruttura culturale, che conserva e valorizza le connotazioni architettoniche della chiesa originaria, sarà gestita dalle associazioni culturali castelbuonesi, con capofila l’ass.Glenn Gould, secondo un regolamento in fase di stesura. A breve l’installazione delle attrezzature e degli arredi a cui seguirà l’avvio delle attività.
Le opere – sotto l’attenta direzione dell’architetto Rosario Polisi – sono state eseguite da artigiani di Castelbuono che, con autentico spirito civico e grandi dosi di “castelbuonesità”, hanno colto la natura sociale dell’intervento e hanno voluto realizzare gratuitamente alcune delle lavorazioni di finitura che erano state originariamente escluse per l’esiguità del finanziamento.

Vi sveliamo alcune immagine inedite, che mostrano la qualità delle scelte effettuate nel recupero-lampo compiuto e che lasciano ben intuire le grandi potenzialità e i margini d’utilizzo del bene.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.