Spenti due principi di incendio. L’Ass. Volontariato Ypsigro ricorda divieti e contatti d’emergenza

Durante la giornata di ieri sono stati necessari due interventi da parte dei Vigili del Fuoco, del Corpo Forestale Anti-Incendio e ovviamente dei volontari dell’associazione A.V.Y. per spegnere due principi di incendio; uno nel tardo pomeriggio nei pressi del Liceo Scientifico di Castelbuono e uno in tarda serata nella zona antistante il cimitero.

Entrambi i principi di incendio sono stati spenti anche grazie al pronto intervento del modulo in dotazione all’A.V.Y ed al Corpo Forestale anti-incendio.

Successivamente in tarda notte i volontari A.V.Y. hanno monitorato il territorio per maggiore sicurezza ed eventuale intervento. 

Ricordiamo sempre alla nausea che con il subentrare della stagione estiva bisogna fare massima attenzione ed in particolare rammentiamo che nel periodo dal 15 giugno – al 15 ottobre, è fatto divieto in prossimità dei boschi e nei terreni cespugliosi ricadenti nel territorio comunale:

• di accendere fuochi; 

• usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli; 

• usare fornelli inceneritori che producono faville in boschi e terreni cespugliosi; 

• fumare o compiere qualsiasi operazione che possa creare pericolo immediato di incendio nei boschi e nelle aree interessate dalla presenza di cespugli, erba secca, macchia, stoppie, sterpaglie, etc.; 

• bruciare stoppie, materiale erbaceo e sterpaglie; 

• compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendio; 

• usare fuochi d’artificio, in occasione di feste e solennità, in aree diverse da quelle appositamente individuate e comunque senza le preventive autorizzazioni da parte degli organi competenti.

(D.P. n° 297 – Regione Siciliana)

Per qualsiasi segnalazione oltre i principali numeri di intervento per le segnalazioni (1515, 112) potete contattarci al nostro numero attivo 24H: 3667007508

Associazione Volontariato Ypsigro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.