Sua maest?? l’asino, re di Castelbuono.

[la Repubblica Palermo] Alla scoperta dell´universo di sua maestà l´asino. A Castelbuono il prossimo weekend si celebra il simpatico animale in una kermesse fitta d´appuntamenti, tra convegni, dibattiti, manifestazioni ludiche e degustazioni di prodotti tipici. Per tre giorni il paese madonita tributerà i massimi onori al “ciuchino” con una curiosa e singolare iniziativa che prevede una mobilità nel centro storico a dorso di asino o sui carretti. L´asino e le sue innumerevoli virtù, con particolare attenzione alla sua rivalutazione attraverso percorsi che ne migliorino l´impiego nella società contemporanea, saranno al centro degli incontri previsti per venerdì e sabato.Si parlerà di “Latte d´asina: oro bianco”, utile al trattamento delle allergie in età pediatrica, ma anche del rapporto asino-uomo e il suo utilizzo per il recupero delle tossicodipendenze. I riflettori si sono riaccesi sugli asini, da quanto, un anno fa, l´amministrazione di Castelbuono guidata da Mario Cicero ha deciso di utilizzare questi miti animali come mezzo di trasporto per smaltire i rifiuti nel centro storico.Ma sarà principalmente la festa dei bambini a partire da sabato pomeriggio quando alle 15,30 in piazza Castello si svolgerà “Ri-creativa” tra colori e giochi con il simpatico somarello. Contemporaneamente presso la sala delle Capriate ci sarà una degustazione di formaggi locali.Domenica mattina in piazza Castello un tuffo nel passato con la divertente “Cursa di scecchi” curata dall´associazione “Asinomania” a seguire degustazione di salumi delle Madonie e dei Nebrodi.Al fine di contribuire alla conservazione della memoria su usi e costumi il comune ha anche promosso la prima mostra-concorso di fotografia su: “L´asino nella tradizione e nell´ambiente siciliano”. La mostra sarà visitabile sino a domenica nei locali del Cinema-teatro “Le fontanelle”. E domenica pomeriggio tra i protagonisti di uno spettacolo teatrale, in piazza Margherita, a cura dei “Musicanti di Brema”, ci sarà l´asina Valentina. Per l´occasione sabato e domenica via Sant´Anna sarà trasformata in un bazar all´aperto con stand espositivi e nei locali del “Vecchio Palmento” sarà possibile degustare l´olio prodotto sulle Madonie.Il weekend sarà anche una occasione per ammirare le bellezze paesaggistiche, artistiche e architettoniche di quella che è stata la capitale del Principato della potente famiglia dei Ventimiglia. Il periplo del centro storico, magari a dorso d´asino, offre l´opportunità di ammirare il Castello dei Ventimiglia, costruito nel 1316, con all´interno la cappella e l´altare dove è custodita l´urna d´argento delle reliquie di Sant´Anna. Ma meritevole di visita la Matrice Vecchia del XIV secolo con le opere del Gagini, lo splendido ciborio costruito nel 1493 da Giorgio da Milano e il Polittico opera monumentale di Pietro Ruzzolone. O ancora le chiese, quella dell´Annunziata, con una delle tele di Giuseppe Salerno e quella di Sant´Antonino con il crocifisso ligneo di frate Umile Pintorno. Custodita come dentro uno scrigno nella chiesa di San Francesco si trova una Vergine con bambino del Gagini e il Pantheon dei Ventimiglia, passando dal corso principale si può ammirare la fontana della Venere Ciprea detta dei “Quattru cannola”. Di sicuro interesse è il museo Francesco Minà Palumbo con le testimonianze dell´immenso patrimonio ambientalistico e naturalistico delle Madonie.(28 febbraio 2008)

1 commento

  1. Se volete ho caricato su youtube i video che ho girato durante la manifestazione di giorno 02/03/2008. Di Seguito i link:

    http://it.youtube.com/watch?v=dBcPiMDzh_s
    (In questo video vedrete il nostro sindaco a capo della sfilata degli asini)

    http://it.youtube.com/watch?v=g4kQrOmgkO4
    (In questo video ho fatto un giro tra gli stand posizionati in via S.Anna)

    http://it.youtube.com/watch?v=X8xMYBzrJ_g
    In quest’altro vi sono gli asini in mostra alla Madrice Nuova, con una piccola guestar come cooprotagonista!)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.