Suidi. Legambiente diffida i sindaci: “Piano di abbattimento illegale”

2191d9b38279ac54cb4a74e7ae901ae2[LAVOCEWEB.com] Legambiente Sicilia diffida i sindaci dal procedere all’abbattimento dei cinghiali nel Parco delle Madonie. L’associazione ambientalista ha chiesto una convocazione urgente dei sindaci dei comuni interessati e la revoca in autotutela delle ordinanze gi? emesse, oltre un intervento in via gerarchica del Prefetto sia per quanto riguarda il corretto esercizio delle funzioni amministrative degli enti locali quanto per gli aspetti di tutela della pubblica incolumit? in un?area fortemente frequentata da residenti e turisti.

Al direttore dell?ente Parco ? stato chiesto, inoltre, il compimento di tutti gli atti dovuti per il rigoroso rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti che escludono in modo tassativo l?esercizio all?interno del Parco delle pratiche contemplate nelle ordinanze sindacali. Legambiente ha chiamato in causa anche l’Assessorato regionale Territorio e ambiente, il dirigente generale del Corpo forestale e i servizi sanitari dell?Ausl. “E’ necessario che prevalga il buon senso – ha detto Mimmo Fontana, presidente di Legambiente Sicilia – la ragionevolezza e il rispetto dello stato di diritto. Bisogna riconvocare urgentemente tutte le parti interessate e predisporre gli atti tecnici e amministrativi previsti dall?ordinamento per la risoluzione del problema, a partire dalla elaborazione di un serio censimento, da cui non si pu? prescindere, e di un piano di controllo attuato con metodi legali e tecnicamente corretti”.

1 commento

  1. Oggetto:- Nota di Legambiente sull?abbattimento dei suidi.

    Rimango sorpreso e d?altra parte deluso della presa di posizione del Comitato Regionale Siciliano di Legambiente.

    Tale Associazione si ? sempre contraddistinta per una fattiva attivit? di salvaguardia e valorizzazione dell?ambiente accompagnando i vari processi che si sono messi in atto di volta in volta nei territori e dalle istituzioni per dare risposte alle problematiche che si ponevano, oggi, ha preso posizione non valutando le situazioni oggettive che si sono create all?interno del Parco delle Madonie.
    Non ? corretto affermare che gli animali presenti nel territorio non sono suidi, bens? cinghiali, non comprendo il metodo utilizzato per identificare i cinghiali.
    A noi risulta che sono incroci, inoltre mi sorprende ancora che Legambiente Sicilia dia un giudizio negativo sull?attivit? messa in atto in questo territorio dando all? attivit? dei sindaci la patente ?improvvisatori?.
    I Sindaci sono i primi tutori del proprio territori, la storia personale mia e dei colleghi delle Madonie n? ? la dimostrazione.
    Abbiamo favorito la conservazione e la valorizzazione del territorio delle Madonie, abbiamo favorito il rispetto della biodiversit?, siamo i custodi di uno sviluppo sostenibile dei nostri territori.
    Mi sorprende anche che Legambiente Sicilia non abbia preso posizione forte ed autorevole quando l?Assemblea Reg.le ha emanato la legge che ? stata fin da subito chiara a tutti che non avrebbe permesso la cattura o l?abbattimento di nessun suido, malgrado il nome della legge aveva buoni presupposti ?norme di controllo del sovrappopolamento di fauna selvatica o inselvatichita in aree naturali protette?.
    Cari amici di Legambiente, noi Sindaci ogni giorno ci assumiamo diverse responsabilit?, ? il nostro compito, e ancora una volta ci siamo sostituiti al legislatore, incapace di darci strumenti adeguati per garantire la convivenza nel territorio di nostra competenza.
    Il problema c?? e oltre ai suidi abbiamo la presenza di daini e capre inselvatichite, per tale motivo possiamo incontrarci per affrontare insieme le problematiche inerenti il sovrappopolamento di alcune specie di animali nel nostro territorio.
    Io penso per? che bisogna continuare ad operare con le ordinanze contingibili ed urgenti per garantire l?incolumit? fisica e bloccare i danni alle culture e alle opere di sistemazione dei terreni provocati dai suidi.
    L?Ordinanza da me emanata Dicembre 2008 ad Aprile 2009 ha avuto ottimi risultati nel territorio del mio Comune non vi ? pi? l?invasione dei suidi, abbiamo casi sporadici di presene in alcuni appezzamenti di terreno, infatti l?ultima ordinanza da me emanata prevede interventi mirati, battute organizzate non ne stiamo pi? facendo in rispetto alla flora e alla fauna del territorio e in rispetto dei diversi cittadini e turisti che vogliono esplorare le Madonie.
    Esprimo la mia solidariet? al Commissario del Parco delle Madonie ringraziandola per l?attivit? svolta in questi mesi perch? senza ipocrisia ha messo a nudo un problema che altri a livello Regionale non hanno voluto affrontare, un problema che interesser? sempre di pi? se non agiremo tempestivamente tutta la Sicilia.
    Agli Enti in indirizzo chiedo prima di decidere di verificare quali sono i risultati raggiunti mettendo a confronto l?immobilismo dei tanti e l?attivismo dei pochi con gli ottimi risultati raggiunti a Castelbuono.
    Chiudo con una precisazione, mi hanno raccontato che nel bosco di Castelbuono si ? rivisto finalmente la coturnice siciliana nidificare.

    Cordiali saluti.

    Castelbuono 13.05.2009.
    Il Sindaco
    Mario Cicero

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.