“Svolta Popolare per Castelbuono”, Allegra: rilancio turistico per “aiutare i giovani a rimanere nella propria terra”

[Riceviamo e pubblichiamo] Successo di contenuti e presenze all’assemblea programmatica di “Svolta Popolare per Castelbuono”. Il candidato sindaco Vincenzo Allegra: “Dal turismo dobbiamo trovare la forza per un futuro che dia ai giovani di rimanere a lavorare nella propria terra”.

Presso la Sala delle Capriate, piena in tutti i posti a sedere e con tanti presenti che hanno seguito i lavori in piedi, si è svolta domenica pomeriggio l’assemblea programmatica dal tema «Turismo ed Ecoturismo», organizzata dal movimento «Svolta popolare per Castelbuono», che propone la candidatura a sindaco del dottor Vincenzo Allegra. Si è parlato di rilancio turistico di Castelbuono e di un progetto europeo che si svilupperà nei prossimi mesi dal titolo «La Contea dei Ventimiglia e l’Ordine dei Cavalieri della Stella». Dopo l’attenta e qualificata introduzione di Vincenzo Allegra hanno parlato gli esperti e competenti prof. Pietro Attinasi, dott. Salvatore Scalisi e il dott. Giuseppe Rotondo.

Tante le idee progettuali di cui si è discusso. In primo luogo si è posta l’attenzione sul Castello, sulla riqualificazione della casa comune dei castelbuonesi. “Non scordiamoci – ha detto Allegra – che parliamo di un’entità storica di enorme rilevanza a cui andrebbe restituita piena dignità”. Si è discusso, soprattutto, di come rilanciare l’economia locale, perché il progetto non vuole soltanto rinverdire i fasti del Principato dei Ventimiglia e restituire prestigio istituzionale al paese, ma anche dare nuova spinta propulsiva all’artigianato, alle attività enogastronomiche ed alberghiere, alle botteghe e piccole imprese del centro storico, che potrebbero dare opportunità occupazionali ai giovani, e valorizzare l’ambiente madonita con le sue biodiversità e la sua fauna.

Il progetto intende raccogliere tutti i comuni della Contea dei Ventimiglia e creare una rete virtuosa e solidale fra quelle realtà della provincia di Palermo, Messina, Enna e del resto della penisola italiana, accomunate da una storia medievale comune, sotto il vessillo di quella prestigiosa famiglia. Castelbuono, ovviamente, dovrebbe essere il centro di questi scambi. “L’idea della rete – ha continuato il candidato sindaco Allegra – ci porta a progetti politici di ampio respiro proiettati verso interscambi con altre realtà istituzionali che possono portare reali benefici alla nostra comunità”.

Fiore all’occhiello di un disegno così ambizioso è sicuramente l’«Ordine dei Cavalieri della Stella», l’ordine cavalleresco istituito nel 1595 da Giovanni III Ventimiglia, rifondato cinque anni fa da Allegra e già presentato al Palazzo della Cultura di Messina ed alle fiere internazionali di Verona ed Essen. Oggi è gruppo di rappresentanza con funzione culturale e storica.

“Temi che fanno parte nel nostro programma politico in vista delle prossime elezioni – ha concluso il candidato sindaco Vincenzo Allegra – con il pensiero rivolto alla crescita di Castelbuono, ad un futuro che possa aiutare i giovani a rimanere nella propria terra senza essere costretti ad andare via a cercare lavoro”.

Dopo gli interventi dei relatori hanno preso la parola diversi cittadini, che hanno seguito con tanta attenzione lo svolgersi del convegno, dando il loro contribuito con consigli e testimonianze e la considerazione di uno di loro che ha detto: “Ho seguito tanti dibattiti politici che in questi giorni si svolgono a Castelbuono ma per la prima volta ho sentito parlare di cose serie, da gente competente e senza polemiche rivolte agli uni e agli altri avversari di questa campagna elettorale”. Il candidato sindaco Vincenzo Allegra del movimento “Svolta Popolare per Castelbuono” nell’apprezzare le belle parole della gentile cittadina castelbuonese ha commentato: “Noi intendiamo la politica come un fatto serio. Noi siamo tra la gente e per la gente perché solo così, tutti insieme, possiamo costruire un futuro migliore a vantaggio dei giovani e di tutta Castelbuono”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.