Testimonianza shock: concorsi truccati all’ospedale di Cefalù?

[cefaluweb.com] Riceviamo e pubblichiamo la testimonianza di un lettore che per ovvie ragioni preferisce rimanere nell’anonimato.

La LATO-Hsr giglio ha pubblicato nel mese di marzo due bandi per dei corsi di formazione su fondi PON:
1)PON02_00643_3613586 “Formazione di ricercatori altamente qualificati nello sviluppo di nuove tecnologie per la messa a punto, validazione ed utilizzo di tecnologie innovative per la terapia di distruzione selettiva e radicale di patologie neoplastiche e non neoplastiche utilizzate come unica terapia o in combinazione con altri trattamenti”.
Estratti da bando “L’obiettivo generale é quello di formare figure professionali con specifiche competenze nella caratterizzazione ed utilizzo delle cellule staminali tumorali e nello sviluppo di strumenti diagnostici e terapeutici innovativi.
“Requisiti di accesso Laurea specialistica od equivalente in Biotecnologie, Scienze Biologiche, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, Chimica, Chimica Industriale, Farmacia, Ingegneria Informatica, Ingegneria Elettronica, Bioingegneria, Fisica, Medicina e Chirurgia o altra laurea correlata ai temi del presente Progetto”
Come evidente non viene menzionata una laurea in psicologia, ma nonostante ciò una psicologa viene ammessa al colloquio orale nonostante la selezione dei titoli riportava dei parametri piuttosto stringenti con la necessità di conseguire almeno 24 punti all’analisi dei titoli così distribuiti:
Fino a 10 Esame del curriculum di studi sia in termini di contenuti che di votazioni riportate, per verificare la preparazione sulle discipline di base propedeutiche agli argomenti di formazione
Fino a 10 Verifica della rispondenza della tesi sperimentale, che abbia comportato attività di ricerca in laboratorio, agli argomenti attinenti la specializzazione prevista dal corso di formazione.
Mi chiedo quale tesi sperimentale su cellule staminali tumorali si possa fare in psicologia. Probabilmente parlando con le cellule si può chieder loro se siano staminali tumorali o cellule differenziate, del tutto inutile caratterizzarle mediante tecniche di biologia molecolare, genomica e proteomica le cui competenze erano esplicitamente richieste nel bando.
Fino a 10 Altre esperienze formative o lavorative coerenti con la figura prevista dal progetto di formazione e/o pubblicazioni congruenti con gli obiettivi del progetto.
Basta eseguire una ricerca sul noto portale di pubblicazioni scientifiche per accertarsi del fatto che la psicologa in questione non ha alcuna pubblicazione inerente al tema del progetto. Mi chiedo come possa essere arrivata alla selezione orale, come evidente dalla graduatoria pubblicata sul sito.
In realtà scorrendo la graduatoria si nota come la presenza della psicologa non sia l’unica anomalia. Soggetti privi di qualsivoglia curriculum scientifico valido (dottorato, specializzazione, pubblicazioni su riviste internazionali) abbiano surclassato colleghi ben più titolati, pur sostenendo un colloquio incentrato sulla propria attività scientifica!
Il paradosso non termina qui…la suddetta psicologa si è addirittura classificata ottava al concorso di seguito riportato, vincendo la borsa di studio “surclassando” biologi e ingegneri.

2)PON02_00643_3604826 “Formazione di ricercatori altamente qualificati nello sviluppo di nuove tecnologie  e infrastrutture informative a supporto di analisi multicentriche  di medicina molecolare integrata”.
Requisiti di accesso Laurea specialistica od equivalente in Biotecnologie, Fisica, Scienze dell’informazione, Ingegneria Informatica, Ingegneria Elettronica, Bioingegneria, Ingegneria Meccanica, Ingegneria gestionale, Medicina e Chirurgia od altra laurea correlata ai temi del presente Progetto;
estratto dal bando :”L’obiettivo generale e quello di formare delle ?gure professionali con speci?che competenze nel settore delle infrastrutture informative a supporto di analisi multicentriche mirate ad estrarre nuova conoscenza dall’integrazione di dati di medicina molecolare. Nello specifico il presente progetto si pone fondamentalmente di formare dei ricercatori per lo sviluppo e la gestione ef?ciente di un’infrastruttura di ricerca con elevato valore industriale, che connetterà laboratori e centri clinici di eccellenza […]Tra cui  aggregazione ed estrazione di ‘informazioni utili’, ottenute mediante il potenziamento e l’implementazione di metodologie innovative, basate sulla integrazione di informazioni che provengono da diverse tecniche di imaging molecolare in vivo (per es. PET-CT, MRI) ed ex vivo (proteomica, genomica,istopatologia).”
I criteri di selezione erano i medesimi del precedente bando e.. Udite udite evidentemente la tesi di  laurea in psicologia prevede lo studio dell’imaging molecolare e ancora una volta di proteomica genomica e istopatologia…probabilmente parlando con un vetrino istologico il tessuto diviene miracolosamente sano.
Ecco questa sarebbe un’ottima pubblicazione per partecipare a un futuro concorso magari come anatomopatologo o neurochirurgo…alla LATO l’ardua sentenza.

Ecco i link dei due bandi e le graduatorie dei concorsi.

http://www.polooncologicocefalu.it/public/polo/documenti/bandi/PON02_00643_3613586.pdf

http://www.polooncologicocefalu.it/public/polo/documenti/bandi/Graduatoria_PON02_00643_3613586.pdf

http://www.polooncologicocefalu.it/public/polo/documenti/bandi/PON02_00643_3604826.pdf

http://www.polooncologicocefalu.it/public/polo/documenti/bandi/Graduatoria_PON

10

2 Commenti

  1. ahahahahaha!Si scopre l’ acqua calda,questo Ospedale è da almeno un decennio che è diventato ricettacolo del peggior sistema clientelar politico e di nepotismo!Io non darei un soldo pubblico per pagare assunzioni con concorsi pilotati dai soliti noti o a chiamata diretta senza alcun criterio di merito!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.