The Bass Quartet apre l’ottava edizione del Castelbuono Classica

L’appuntamento il 10 agosto, alle 21.15. Il festival poi prosegue fino al 13 agosto, tra i protagonisti Alexander Romanovsky e Matteo Sampaolo, primo flauto del Teatro La Fenice di Venezia.

Si aprirà il 10 agosto, alle 21.15 al Chiostro San Francesco con il concerto del The Bass Quartet, l’ottava edizione di Castelbuono Classica, che proseguirà fino al 13 agosto nel borgo madonita, in provincia di Palermo, con tanta musica da camera e una particolare attenzione agli interpreti e ai compositori siciliani.

Il The Bass Quartet è ilquartetto di fiati siciliano composto da Nicola Mogavero al sax baritono, Francesco Maranto al clarinetto basso, Filippo Barracato, fagotto e Davide Leone, tuba. 

Il quartetto eseguirà il seguente programma: 

Milde L. – Tarantella Op.20

Brumby C. – Suite

– Pesante/Allegro

– Larghetto/Andante tranquillo

– Larghetto/Allegro con brio

Monti V. – Czarda

Fabra A. – Su di me (prima esecuzione assoluta)

Testa G. – Mes amis

Barberi S. – Magma

Senanes G. – Cuarteto Edipico (prima esecuzione assoluta)

Mogavero N. – La lunga via

The Bass Quartet è una formazione nata dall’unione di quattro musicisti, ma soprattutto amici. I componenti del Bass Quartet sono maestri diplomati presso i conservatori Alessandro Scarlatti di Palermo e Antonio Scontrino di Trapani. Il gruppo si compone di Clarinetto Basso, Fagotto, Sassofono Baritono e Tuba. Nata nel 2002, la formazione raggiunge quest’anno il traguardo dei vent’anni di attività artistica. Gli strumenti coinvolti nell’attività del Bass Quartet sono strumenti di uso insolito in formazioni da camera e soprattutto non sono mai stati racchiusi in un unico quartetto; dato il loro registro grave e le estensioni molto omogenee, i quattro Bassi si prestano ad un repertorio molto vario che li vede accostare molti generi, ma soprattutto carpisce l’attenzione dei compositori contemporanei. Da alcuni anni infatti ha preso vita un progetto di collaborazione con alcuni compositori del panorama nazionale ed internazionale che ha già dato vita a numerose composizioni scritte su misura per il Bass Quartet, al fine di creare un repertorio originale per questa formazione. Nell’ultimo periodo il gruppo ha cercato di intensificare le collaborazioni con i compositori siciliani, nell’intento comune di creare un connubio di alto livello da esportare al meglio. In questi anni sono stati portati in prima esecuzione assoluta brani di L.Zamora (Messico), G.Senanes (Argentina), M.Betta, G.Tagliavia, G.Cangemi, J.Carollo (Hawai), V.Mandina, V.Zaami, S.Colombo, G.Cuticchio, A.Vezzoli, G.Testa, S.Cucchi, V.Loraschi e numerosi altri.

I Componenti sono tutti specialisti dello strumento, i quali individualmente vantano numerose vittorie in concorsi nazionali ed internazionali e collaborazioni con alcune delle orchestre più importanti del panorama nazionale, quali Orchestra Filarmonica di Torino, Orchestra dell’Accademia di Arti e Mestieri del Teatro “alla Scala” di Milano, Gran Teatro la Fenice di Venezia, Teatro Massimo di Palermo, Teatro “V.Bellini”di Catania, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro “Vittorio Emanuele”di Messina, Orchestra della Provincia di Catanzaro-Reggio Calabria, Orchestra Sinfonica Siciliana, Ente Luglio Musicale Trapanese, Orchestra “I pomeriggi musicali” di Milano, Orchestra Sinfonica del Mediterraneo e numerose altre. Numerose sono state le apparizioni del Bass Quartet in questi 20 anni di attività. Concerti ai quali negli ultimi anni si sono aggiunte anche brevi tournée e, grazie al nuovo repertorio originale, partecipazioni a stagioni concertistiche di ambito classico e contemporaneo.

Anche in questa edizione Castelbuono Classica rinnova il suo tradizionale legame con le altre arti. A definire la comunicazione visiva della kermesse, infatti, sono le opere monocromatiche del giovane pittore palermitano Simone Geraci e la loro poetica seducente e senza tempo.

Castelbuono Classica è organizzata da Moger Arte e Cultura, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Castelbuono, del Museo Civico di Castelbuono e della Regione Siciliana – Ass. Turismo, Sport e Spettacolo e con la collaborazione di Almendra MusicPutia Art GalleryOfficine GrafichePrimo Spazio e Adidì

INFO E ABBONAMENTI: 

Gli abbonamenti standard danno diritto alla scelta del posto (29 euro, in promozione fino al 4 agosto a 22 euro con il codice “PROMO”) e Gold (39 euro, con posto nelle prime due file), diversamente dai biglietti per i singoli concerti serali (9 euro e 15 per la sola ultima serata). Tutte le tipologie di biglietto sono disponibili online su eventbrite.it e su castelbuonoclassica.it. Per informazioni è possibile rivolgersi anche al 3206661258 o scrivere a [email protected]

GLI ALTRI APPUNTAMENTI: 

11 agosto 

ore 18:00

Adalgisa Badano

Clavicembalo

ore 21.15

New Saxophone Orchestra

Direttore Paolo Morana

12 agosto 

ore 11:00

Soul Saxophone Quartet

ore 18:00

Alessandro Blanco

Chitarra

ore 21.15

Duo Matteo Sampaolo/Alessandro Soccorsi

Flauto traverso e Pianoforte

13 agosto 

ore 18:00

Francesco Prisinzano

Tromba

ore 21:15

Alexander Romanovsky 

Pianoforte