Townhill delle Petralie 2014 – Spettacolo e adrenalina

[Riceviamo e pubblichiamo] Scalinate, curve insidiose ed un primo tratto del tracciato completamente in fuori strada sono state lo scenario sul quale si è svolta la prima edizione della Townhill delle Petralie.

I due “gigli di pietra”, incastonati nel cuore delle Madonie, sono stati teatro di un’altra importante pagina del movimento gravity siciliano. Circa 50 partenti, provenienti da tutti gli angoli della Sicilia, hanno preso parte alla gara madonita. L’evento si è svolto nel migliore dei modi. Le due cittadine madonite si sono infatti ben prestate ad accogliere le mountain bike da downhill e freeride.

Le caratteristiche delle Petralie ben si sposano infatti con il downhill racing. Pendenza, scalinate strette e tortuose ed un paio di salti artificiali hanno infiammato i rider ed il pubblico che ha preso parte all’evento nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 luglio.

A trionfare è stato, ancora una volta, il ragusano Davide Camedda (Triride Mountain Bike Magazine). L’esperto rider siciliano si riconferma essere il dominatore incontrastato del downhill siciliano. Camedda ferma il cronometro sui 3:48.87 ed è stato autore di una run di gara velocissima che lo ha poi consacrato sul gradino più alto del podio.

Grande sfida invece tra Michele Riggi e Daniele Di Quattro (Klan Downhill Team). I due velocissimi rider si sono dati battagli fino all’ultima scalinata del percorso petralese. Alla fine ad avere la meglio è stato Riggi che si è classificato in seconda posizione distaccando di pochissimo Daniele Di Quattro che dovrà accontentarsi del terzo posto assoluto.

Anche nella categoria Freeride si riconferma un altro fortissimo biker ragusano, Salvuccio Morando. Morando si classifica primo di categoria battendo il madonita Salvatore Allegra (Team Madonie MTB Resort) ed un velocissimo Luca Scarlatella.

Tra le ragazze il succeso è per la palermitana Samira Randazzo (Palermo Gravity Crew), mentre tra gli juniores conquista il primo posto di categoria il giovane Giuseppe Vullo (Team Rider).

Ecco come ha commentato il Presidente del Madonie MTB Resort, Daniele Raffaele Addamo:

Quello che abbiamo fatto ieri a Petralia ha dello straordinario. Ripensandoci bene sono passati solo pochi anni da quando è stata posizionata la prima pietra di quello che poi sarebbe diventato il Madonie MTB Resort. Un progetto, un’idea, una sfida nata così per gioco e che oggi, dopo mille sacrifici di natura fisica ed economica, si consacra sempre più in ambito nazionale ed internazionale. Quello che abbiamo fatto ieri, tutti noi membri di questa realtà, di questo gruppo di persone, ha dell’incredibile. Ragazzi, atleti, gente ed uomini mossi esclusivamente dalla passione per uno sport che è ben lontano dai più blasonati e soprattutto da quelli che si è soliti leggere tra le pagine rosa di un quotidiano qualunque. O se volete lontano da tv, veline, calciatori, cocainomani, tronisti, opinionisti o amici di Maria De Filippi.

A me piace così. Mi piace pensare che almeno uno sport rimanga pulito e sia sempre lontano dal colore spento della vita mondana e dai locali notturni accesi nelle notti estive tra le insenature della Costa Smeralda o tra i tavoli e le bagasce di un acclamato Billionaire. Mi piace ancora pensare che la mountain bike risulti ancor più lontana e non inceppata da movimenti politici e di conseguenza dal denaro. Uno sport meraviglioso, dove chi arriva ultimo è sempre protagonista in maniera letteralmente identica a chi invece sale sul gradino più alto del podio. Mi piace vedere i sorrisi dei ragazzi che nonostante tutto continuano a buttare sangue su un’idea, sul loro futuro.

Siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni, diceva una volta un tale, ed allora continuiamo a sognare tutti insieme. Mettersi in gioco, rischiare, sognare è la parte più bella della vita. Se tutti la pensassimo così avremmo già cambiato parecchio della nostra bella Trinacria. Per molti rimarremo sempre e solo “dei ragazzi” ai quali non dare mai spazio. Impariamo a prendercelo. Impariamo a capire che ognuno è artefice del proprio destino e di quello della sua terra. Impariamo a dire no a tutti coloro che vedono nel denaro un Dio, impariamo a dire no a tutti coloro che vogliono affermare uno rispetto a molti. Non perdiamo tempo dietro le mode e dietro tutto quello che i media e il più delle volte la gente più grande ci propone come obiettivi di vita. Riprendiamoci, prima di tutto, noi stessi attraverso le nostre più grandi passioni. Rimaniamo sempre uniti come le ossa con la carne. Insieme riusciremo per forza a cambiare qualcosa, insieme saremo imbattibili e già lo abbiamo dimostrato. Continuiamo a buttare sangue, continuiamo a crederci. A valle vada chi vuole noi rimarremo sempre in montagna!”

Seguono le classifiche finali.

Cat. WOMEN

1. Samira Randazzo (Palermo Gravity Crew) 5:59.38

Cat. JUNIOR

1. Giuseppe Vullo (Team Rider) 4:12.54

2. Manfredi Di Martino (Palermo Gravity Crew) 4:19.15

3. Alberto Lauro (Team Madonie MTB Resort) 4:28.37

4. Gabriele Pepe (Team Madonie MTB Resort) 4:46.71

5. Rosario Bonomo (Team Madonie MTB Resort) 4:50.21

6. Michele Pedone 4:58.67

7. Marco Vignieri (Team Madonie MTB Resort) 5:09.76

8. Fabrizio Bonomo (Team Madonie MTB Resort) 5:11.48

9. Giuseppe Cefalù (Team Madonie MTB Resort) 5:24.19

10. Giorgio Maniscalco (ASD Piano Battaglia Bike Park) 8:54.44

11. Luca Immormino (Team Fisher) 10:22.98

Cat. FREERIDE

1. Salvuccio Morando 4:07.88

2. Salvatore Allegra (Team Madonie MTB Resort) 4:21.80

3. Luca Scarlatella (Rush Emotion Bike) 4:30.86

4. Luca Triz (Palermo Gravity Crew) 4:33.82

5. Cristiano Leanza (Team Fisher) 4:42.37

6. Ignazio Perricone 4:47.73

7. Mario Pecoraro 4:49.49

8. Rosario La Rocca 4:52.03

9. Leonardo Ciaramita 4:52.34

10.Giacomo Morana (Palermo Gravity Crew) 4:53.42

11. Vincenzo Floreno 4:65.29

12. Giuseppe Alizzi (ERA Allmountain) 5:04.76

13. Ignazio Cataldo (Palermo Gravity Crew) 5:11.10

14. Manfredi Farinella 5:35.47

15. Claudio Mineo 5:37.45

16. Francesco Briglia (Sicily Ride Outdoor) 7:57.85

Cat. DOWNHILL

1. Davide Camedda (Triride Mountain Bike Magazine) 3:48.87

2. Michele Riggi 4:03.27

3. Daniele Di Quattro (Klan Downhill Team) 4:03.74

4. Ferdinando Tagliarini (Klan Downhill Team) 4:05.94

5. Andrea Fallucca 4:15.59

6. Stefano Criscione (Klan Downhill Team) 4:17.91

7. Giuseppe Pesce (Team Fisher) 4:22.50

8. Dario Bellanca 4:24.84

9. Vincenzo Greco (Palermo Gravity Crew) 4:25.86

10. Stefano Sammitto (Lions DH Scicli) 4:28.77

11. Marco Lombardo (ASD Erice Gravity) 4:30.86

12. Massimiliano Giacalone 4:41.85

13. Alessio Angemi (Etna Riders) 4:43.67

14. Raimondo Scotto (Palermo Gravity Crew) 4:52.61

15. Leonardo Della Porta (ERA Allmountain) 4:58.09

16. Davide Antista (Team Madonie MTB Resort) 4:59.51

ASSOLUTA

1. Davide Camedda (Triride Mountain Bike Magazine) 3:48.87

2. Michele Riggi 4:03.27

3. Daniele Di Quattro (Klan Downhill Team) 4:03.74

4. Ferdinando Tagliarini (Klan Downhill Team) 4:05.94

5. Salvuccio Morando 4:07.88

6. Giuseppe Vullo (Team Rider) 4:12.54

7. Andrea Fallucca 4:15.59

8. Stefano Criscione (Klan Downhill Team) 4:17.91

9. Manfredi Di Martino (Palermo Gravity Crew) 4:19.15

10. Salvatore Allegra (Team Madonie MTB Resort) 4:21.80

11. Giuseppe Pesce (Team Fisher) 4:22.50

12. Dario Bellanca 4:24.84

13. Vincenzo Greco (Palermo Gravity Crew) 4:25.86

14. Alberto Lauro (Team Madonie MTB Resort) 4:28.37

15. Stefano Sammito (Lions DH Scicli) 4:28.77

16. Luca Scarlatella 4:30.86

16. Marco Lombardo (ASD Erice Gravity) 4:30.86

17. Luca Triz (Palermo Gravity Crew) 4:33.82

18. Massimiliano Giacalone 4:41.85

19. Cristiano Leanza (Team Fisher) 4:42.37

20. Alessio Angemi (Etna Riders) 4:43.67

21. Gabriele Pepe (Team Madonie MTB Resort) 4:46.71

22. Ignazio Perricone 4:47.73

23. Mario Pecoraro 4:49.49

24. Rosario Bonomo (Team Madonie MTB Resort) 4:50.21

25. Rosario La Rocca 4:52.03

26. Leonardo Ciaramita 4:52.34

27. Raimondo Scotto (Palermo Gravity Crew) 4:52.61

28. Giacomo Morana (Palermo Gravity Crew) 4:53.42

29. Vincenzo Floreno 4:55.29

30. Leonardo Della Porta (ERA Allmountain) 4:58.09

31. Michele Pedone 4:58.67

32. Davide Antista (Team Madonie MTB Resort) 4:59.51

33. Giuseppe Alizzi (ERA Allmountain) 5:04.76

34. Marco Vignieri (Team Madonie MTB Resort) 5:09.76

35. Ignazio Cataldo (Palermo Gravity Crew) 5:11.10

36. Fabrizio Bonomo (Team Madonie MTB Resort) 5:11.48

37. Giuseppe Cefalù (Team Madonie MTB Resort) 5:24.19

38. Manfredi Farinella 5:35.47

39. Claudio Mineo 5:37.45

40. Samira Randazzo (Palermo Gravity Crew) 5:59.38

41. Francesco Briglia (Sicily Ride Outdoor) 7:57.85

42. Giorgio Maniscalco (ASD Piano Battaglia Bike Park) 8:54.44

43. Luca Immormino (Team Fisher) 10:22.98

Foto in allegato. 

Madonie MTB Resort

<townhill-delle-petralie-6.jpg><townhill-delle-petralie-5.jpg><townhill-delle-petralie-4.jpg><townhill-delle-petralie-3.jpg>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.