Un gelatiere madonita inventa la macchina che fa il gelato “a mano”

[repubblica.it] Stiamo entrando nel pieno della stagione dei gelati e come sempre, alle porte dell’estate non mancano le novità (vegan, gastronomici, con ingredienti Igp e Dop del territorio), se ne vedono di tutti i gusti e colori nei banconi del Paese. Ma una farà proseliti soprattutto tra chi ha il cuore green. E’ il gelato sostenibile, a quasi impatto zero, prodotto da una macchina del gelato brevettata in Emilia Romagna e che nasce da un know how interamente siciliano, anzi palermitano doc. Perché ad avere ispirato questo progetto che ha del rivoluzionario è il maestro gelatiere Antonio Cappadonia, originario delle Madonie. Funziona così: riproduce in modo fedele il movimento del braccio del gelatiere di un tempo, quando i gelati si facevano a mano senza possibilità di energia elettrica,  e consente di eliminare lo spreco di acqua e di ridurre del 75% il consumo di energia. “Finalmente una tecnologia a servizio dell’artigiano”, ammette il maestro gelatiere.(di Manuela Laiacona)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.