“Un j’accuse fuori da ogni logica”. La pessima comunicazione della summer school per amministratori giudiziari

Facciamo nostro l’editoriale del giornale Suprauponti nel numero attualmente in distribuzione, dal titolo “Un j’accuse fuori da ogni logica”, in cui il direttore del periodico manifesta sdegno per la pessima espressione utilizzata nei comunicati relativi al corso dal titolo “Summer school per amministratori giudiziari”. Tenutosi dal 30 agosto al 5 settembre presso l’Abbazia Santa Anastasia, il corso è stato promosso dall’Ordine dei commercialisti di Palermo, e patrocinato dalla Fondazione Progetto e Legalità onlus, DEMS di UniPa, Club 10 Mine. Curiosità vuole che tra i relatori più accreditati figuri anche l’ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo, Silvana Saguto, che appena sette giorni dopo la summer school sarebbe finita al centro di una grande inchiesta sulla malgestione, appunto, dei beni confiscati e al giro di consulenze e favori conseguenti.

Nel nostro sito il comunicato era stato inizialmente pubblicato in modo pedissequo, e quindi comprensivo di quella ricorrente espressione giustamente definitiva “fuori da ogni logica”, e soltanto in un secondo momento notata e, in tutta autonomia, rimossa perché davvero fuori luogo, inutile e peraltro erronea nel merito. Solitamente non interveniamo nei testi altrui, ma in questo caso abbiamo voluto e dovuto fare un’eccezione, per rimediare al plateale cattivo gusto. Qui il link all’articolo.

Ci scusiamo con la famiglia Lena per aver involontariamente amplificato una simile “superficialità” e rinnoviamo la grande stima e gratitudine nei confronti dell’imprenditore che tanto ha dato alla nostra comunità.

suprauponti

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.