Un tempo per parte e il derby di Castelbuono finisce in parit

Si ? concluso con un pirotecnico 2-2 il primo derby di Castelbuono tra la ?Polisportiva castelbuonese?, padrona di casa, e l? ?A.S.D Castelbuono?, nella prima giornata del campionato di terza categoria.
I primi fuochi d?artificio si erano avuti gi? al momento del sorteggio del calendario in cui la sorte si era divertita a fissare proprio alla prima di campionato l?incontro pi? sentito per l?intera comunit? castelbuonese.
In un ?Luigi Failla? affollatissimo, domenica 31 ottobre ? andata in scena una giornata di calcio ricchissima di gol ed emozioni.
Nel primo tempo sono i padroni di casa a fare la partita riuscendo a sbloccare il match dopo appena 10 minuti con uno splendido sinistro a giro di Federico Citt? che si insacca all?incrocio dei pali: 1-0.
Gli ospiti sembrano essere rimasti negli spogliatoi e subiscono passivamente la ?Polisportiva castelbuonese? che si rende pericolosa al 20? con un bel tiro da una decina di metri che costringe Occorso a un intervento piuttosto impegnativo.
I padroni di casa, per?, non demordono e raddoppiano al 35? sugli sviluppi di un azione nata da un vistoso svarione di Bruno che apre una prateria sulla sinistra a Teresi che mette dentro per Damiano Sottile che da due passi porta il punteggio sul 2-0.
La seconda frazione si apre con una sostituzione nelle file degli ospiti: entra Mario Norataal posto di uno spento Castiglia ed ? proprio il nuovo entrato dopo appena 9 minuti a procurarsi un rigore quantomeno dubbio che Andrea Cicero realizza con freddezza: 2-1 e partita riaperta.
L?A.S.D sembra rigenerata e si butta a capofitto in avanti alla ricerca del pareggio ma al 20? si espone a un pericoloso contropiede di Federico Citt? che viene, per?, fermato in maniera provvidenziale da un recupero prodigioso di Mario Prestianni.
Al 30? gli ospiti agguantano il pareggio con un magnifico calcio di punizione dal limite di Andrea Cicero che disegna una parabola velenosa che aggira la barriera e si infila nel sette: 2-2.
Passano meno di cento secondi e la ?Polisportiva castelbuonese? ha l?occasione di riportarsi in vantaggio grazie a un calcio di rigore decretato per un nettissimo, quanto inutile, fallo di Bruno.
Dal dischetto si presenta Federico Citt? che si fa per? ipnotizzare da Occorso che riesce a neutralizzare la conclusione con uno splendido volo sulla sua destra.
Negli ultimi dieci minuti le squadre sembrano accontentarsi del pari anche se al 39? Spallino ha una buona occasione per ribaltare completamente il risultato ma il suo destro si spegne sul fondo.
Non succede pi? nulla e la gara termina con un 2-2 tutto sommato giusto tra due compagini che hanno venduto cara la pelle in un derby spettacolare ed intenso ma al tempo stesso caratterizzato da un grande fair play che ha sancito la vittoria del calcio castelbuonese tutto.

?Il pagellone? dell?A.S.D
Occorso voto 7,5: se l?A.S.D non perde la partita ? soprattutto merito suo. Incolpevole nei gol, si rende protagonista di un bell?intervento nel primo tempo e soprattutto del balzo felino con cui neutralizza il rigore di Citt? che avrebbe potuto cambiare le sorti del match: Provvidenziale;
Bruno voto 4,5: riesce nell?impresa di sbagliare quasi tutto. Da un suo clamoroso svarione nasce il gol del momentaneo 2-0. Sembra il protagonista ideale di ?Vai col liscio?, storica rubrica della trasmissione ?Mai dire gol?. Rischia di compromettere il risultato con un inutile fallo da rigore a pochi minuti dalla fine: Disastroso;
Lo Cicero voto 6: si trova davanti un brutto cliente come Citt?. Lo subisce sul piano fisico ma riesce a cavarsela con qualche buon anticipo e un pizzico di esperienza: Sufficiente;
Prestianni voto 6,5: come il compagno di reparto soffre la fisicit? dei suoi dirimpettai. Mezzo voto in pi? per la splendida chiusura su Citt? che avrebbe potuto mettere la parola fine all?incontro: Certezza;
Di Paola: voto 6,5: fa il suo con grande intelligenza tattica e non sbaglia quasi nulla, esce per crampi: Attento;
Castiglia voto 5: gioca un tempo, ma nessuno sembra essersene accorto: Svogliato;
Cicero. S voto 5: lui invece gioca tutti i novanta minuti ma non riesce mai ad entrare nel vivo del match. Schierato in cabina di regia, ha le idee troppo confuse e fa anche pochissimo filtro: Abulico;
Marandano voto 5,5: anche lui, come il compagno di reparto, incappa in una giornata no. Commette decine di falli, a volte in maniera ingenua. Mezzo punto in pi? per quel pizzico di grinta che ci mette: Sottotono;
Piro voto 5,5: nel primo tempo si sacrifica molto in fase di copertura, nella ripresa si intestardisce in una serie di giocate di prima che quasi mai gli riescono: Cocciuto;
Norata voto 6,5: parte dalla panchina e appena entrato in campo ha il merito di procurarsi, con mestiere, il rigore che riapre la partita. Sul piano della personalit? d? la scossa alla squadra: Senatore;
Spallino voto 6: nel primo tempo non la vede mai, contrastato benissimo da Antista. Nella ripresa migliora come tutta la squadra, fa salire i compagni e ha il merito di procurarsi il calcio di punizione dal limite che porta al 2-2. A 5? dalla fine calcia a lato il pallone del possibile 2-3: Generoso;
Cicero.A voto 8: Il migliore e non solo per i gol. Lotta come un leone su ogni pallone. Ottimo nelle ?spizzate?, si sacrifica molto anche in fase di non possesso. Realizza con freddezza il rigore del 2-1 e il calcio di punizione che fissa il punteggio sul 2-2 ? un?autentica perla: Trascinatore.

Saro Cusimano

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.