“Un’assemblea per agire alla luce del sole”. Intervista al sindaco Tumminello

[cefalunews.org]«Il sindaco incontra e ascolta la cittadinanza, trasparenza e dialogo». E’ stato il tema di un’assemblea cittadina che il sindaco di Castelbuono, Antonio Tumminello, ha organizzato sabato scorso presso l’aula consiliare. Abbiamo intervistato il primo cittadino.

Perché il Sindaco di Castelbuono ha voluto incontrare la cittadinanza?
L’incontro di sabato pomeriggio è stato uno dei tanti momenti di confronto organizzati in questi anni di mia sindacatura, per dialogare e cercare sempre il confronto con tutti. Riteniamo fondamentale la partecipazione attiva dei cittadini alla vita politica del paese, per ascoltare le problematiche del territorio e cercare soluzioni condivise. Inoltre, gli incontri pubblici hanno anche l’importante scopo di comunicare l’operato e i progetti futuri dell’Amministrazione Comunale.

Cosa hanno chiesto sabato, durante l’assemblea i castelbuonesi?
Le domande rivolte all’Amministrazione hanno spaziato un po’ in tutti gli ambiti della vita castelbuonese: dalla nuova società di gestione dei rifiuti “Castelbuono Ambiente SRL” che subentrerà nella gestione del servizio dall’1 gennaio 2017, a notizie sull’apertura della fontana che eroga acqua mineralizzata a 5 centesimi, a notizie sui lavori della ristrutturazione del cene-teatro Le Fontanelle, per citarne le principali. Infine non poteva mancare la domanda sul referendum di Domenica 4 dicembre, a cui lo scrivente ha risposto di votare per il SI.

Cosa significa vivere la trasparenza per il sindaco di Castelbuono?
Trasparenza è un concetto per me fondamentale. Ritengo infatti di avere agito sempre alla luce del sole, di avere reso pubbliche le decisioni assunte dalla Giunta Comunale guidata dal sottoscritto, di avere cercato il dialogo con i cittadini senza paura di attacchi che a volte possono risultare anche pesanti.

Quali sono le difficoltà a cui va incontro un sindaco quando decide di dialogare con i suoi cittadini?
Nessuna difficoltà, quando ci si esprime con le parole della verità e si resta sul piano della fattibilità spiegando cosa è concretamente possibile e ciò che non lo è, si riscontra sempre l’accondiscendenza di chi ti scolta. Indubbiamente le problematiche emergono e a volte anche con toni esagitati, ma in tutte le occasioni di incontro abbiamo voluto esprimere che noi siamo dalla parte dei cittadini.

Cosa ha insegnato l’assemblea che sabato si è tenuta a Castelbuono?
Certamente quello che stiamo vivendo politicamente negli ultimi anni è un constante allontanamento dalla politica. Purtroppo ciò è sotto gli occhi di tutti. Ma non dobbiamo mai scoraggiarci e continuare ad appassionarci alla politica, sforzandoci di trasmettere questa nostra passione a chi per vari motivi si sente sfiduciato.

Cosa cambierà a Castelbuono dopo l’assemblea di sabato?
Ogni incontro e confronto ha sempre la sua importanza, costituisce un momento di riflessione e di crescita e l’Amministrazione Comunale farà tesoro anche dello scambio di opinioni avvenuto sabato pomeriggio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.