Uniti per le Madonie. Lettera aperta per una nuova “governance nelle Madonie”

Ai Sindaci, ai candidati a Sindaco e agli Assessori e Consiglieri comunali

Gentili Sigg. Sindaci e Candidati alla carica a Sindaco, crediamo sia giunto il tempo di chiedere a tutti, specie a voi che vi candidate a gestire le sorti del vostro Comune nei prossimi 5 anni, una presa di posizione pubblica chiara e puntuale sulla gestione complessiva della politica di AREA VASTA, attraverso una verifica puntuale su argomenti di grande importanza e di pubblico interesse degli ultimi 20 anni.

La “governance” che ha gestito tutte le tre fase di programmazione e di gestioni dei Programmi di Sviluppo regionale finanziati per la quasi totalità con i fondi comunitari ( 2000/2006, 2007/2013 e 2014/2020).
In questi periodi di programmazione, hanno consentito a Comuni e privati di partecipare ai bandi Pubblici emanati dalla regione che, in molti casi, hanno visto finanziati i progetti presentati.
In aggiunta a ciò la nostra Area Comprensoriale ha avuto finanziato I PATTI TERRITORIALI, I P.I.T. e la SNAI. Che hanno portato centinaia di migliaia si euro nella nostra area. I nostri comuni, non si capisce bene il perché e se consapevolmente o inconsapevolmente, hanno concesso quasi tutti, ad eccezione di alcuni, una sorta di DELEGA di governo a SOSVIMA s p a per quanto riguarda tutte le azioni da compiere per l’utilizzo dei finanziamenti di detti programmi ed interventi, il governo di questi finanziamenti.

A guidare questa società, sia giuridicamente che tecnicamente, sia anche politicamente, è stato chiamato Alessandro Ficile, che per circa 20 anni ininterrottamente, ha mantenuto l incarico, prima di Presidente e poi di Amministratore Unica, caso forse unico in tutta Italia.
Questi, assieme ad un ristrettissimo numero di Sindaci e Presidenti di altri Enti Pubblico/privati, società miste e Consorzi, ha sostanzialmente svolto la funzione di una specie di CABINA DI REGIA, che si configura come un vero e proprio gruppo di potere Molti altri sono i compiti ed i ruoli che la società ha svolto, anche senza averne titolo, per conto dei comuni, assumendo in definitiva un ruolo di supplenza e rappresentanza degli stessi.

Noi di Uniti per le Madonie abbiamo da tempo sollevato e segnalato alcune anomalie giuridico – amministrative –gestionali , ma siamo rimasti inascoltati da chi poteva e doveva ascoltarci ed intervenire (autorità politiche e giudiziari ) per ripristinare le regole giuridico/amministrative , la legalità, la trasparenza ed anche per verificare se siano stati commessi errori, abusi e/o reati che ai più sembravano evidenti, con tutte le conseguenze che ne sarebbero potute derivare. Le nostre sono state sempre considerazioni di buon senso e per la difesa dei principi imprescindibili che devono essere sempre presenti nella gestione della Cosa Pubblica e cioè “Legalità, Trasparenza, imparzialità, economicità e democraticità”.

Sono note ai più le numerose battaglie, contestazioni ed iniziative, anche legali, che abbiamo intrapreso. Lo abbiamo fatto, sia in prima persona che come Associazione.

Non abbiamo avuto, né abbiamo ora, nessun fatto personale da far valere nei confronti di alcuno, ma ritenevamo e riteniamo nostro dovere farlo per svolgere in pieno, con coerenza e senza sconti per nessuno, il nostro ruolo di CITTADINANZA ATTIVA sezione Madonita. Abbiamo pensato di rivolgere questo appello a tutti i Sindaci e Candidati Sindaco dei 6 Comuni che sono impegnati nell’elezione del prossimo 4 Ottobre.

L’appello consiste nel dichiararVi consapevoli che occorre superare subito e con precise e chiare scelte politiche , l’attuale deludente fase che, da circa 20 anni, ha visto consolidarsi il ruolo di guida politica e gestionale alla s.p. a. SOSVIMA, guidata da sempre dall’ eterno A. Ficile , forse unico esempio in tutta Italia, di Presidente, ora Amministratore Unico, che è rimasto in carica ininterrottamente di una società Pubblico/Privata da circa due decenni.

Per quando detto, vi chiediamo di esprimere la vostra opinione sulla GOVERNANCE delle MADONIE e sui metodi di Gestione della politica sovracomunale.
Nel caso condividiate la nostra analisi, vi invitiamo ad inserire nei Programmi elettorali l’impegno a:

  • REVISIONE DELLA GOVERNANCE TERRITORIALE E COINVOLGIMENTO DEI CITTADINI NELLE SCELTE FONDAMENTALI DEL PROPRIO COMUNE, E DEL COMPRENSORIO
  • DURATA DI TUTTI GLI INCARICHI AMMINISTRATIVI E GESTIONALI, A TUTTI I LIVELLI, NON SUPERIORE A DUE MANDATI
  • La gestione di ogni Ente, Azienda, Società, Consorzio e quant’altro veda la partecipazione dei Comuni o di altra Istituzione Pubblica dovrebbe essere improntata, senza eccezione alcuna, alla corretta e puntuale attuazione delle normative sulla corretta applicazione delle norme sulla TRASPARENZA AMMINISTRATIVA , sulla prevenzione dei fenomeni corruttivi, e sulla LOTTA VERA ALLE MAFIE, che ancora opera e agisce nel nostro territorio.
  • SUPERARE gl organismi sovracomunali che governano e gestiscono servizi per tutti i comuni quali SOSVIMA, GAL, UNIONE DEI COMUNI, CONSORZIO DISTRETTO TURISTICO ecc. La nostra proposta è quella di costituire un’Agenzia di sviluppo locale interamente pubblica con un ruolo preminente dell’Ente Parco delle Madonie.

A tale proposito, Vi anticipiamo che entro fine anno organizzeremo un seminario, di più giorni, sul tema, che comprenderà anche la proposta di modifica della legge Istitutiva dei Parchi di Sicilia, all’ampliamento, ove possibile dell’area di competenza del Parco delle Madonie, con l’inserimento dei 5 comuni che già hanno fatto richiesta (Alimena, Blufi, Bompietro Ganci e Lascari) e di eventuali altri che ne dovessero fare richiesta.

Pino Di Martino – pinodimartino49@gmail.com
Franco Scancarello Portavoce. scancarello,franco@libero.it,cell. 335 622 7871

il Portavoce – Franco Scancarello

f.to – Il Presidente – Pino Di Martino

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.