“Venga a vedere cos’è il Giro”. Mario Fesi risponde alle inesattezze de Il Fatto Quotidiano

Recentemente abbiamo riportato sul nostro blog un articolo tratto da “Il Fatto quotidiano” a firma di Giuseppe Pipitone che informava sul blocco da parte dell’UE di alcuni fondi europei (FESR 2007-2013) che, teoricamente destinati a manifestazioni di grande richiamo turistico, venivano impiegati invece dalla Regione Sicilia per finanziare manifestazioni di minor rilievo e tradizione, e soprattutto di scarso impatto sul turismo.
Ne abbiamo dato notizia perché, quasi da dieci anni a questa parte, sul nostro blog raccogliamo “fatti e opinioni del tutto castelbuonesi” ed infatti in quell’articolo –  tra gli eventi citati a rischio di revoca e comunque esempio di iniziativa di dubbio spessore – il Giro Podistico di Castelbuono.
Abbiamo contattato l’organizzatore e presidente del Giro Podistico – Mario Fesi – per alcune precisazioni sull’argomento.
Innanzitutto abbiamo appreso che i 70.000 € sarebbero stati, e già da qualche anno, liquidati all’associazione organizzatrice; per cui è del tutto improbabile l’eventualità di “perdita del finanziamento” precedentemente assegnato.
«La spesa, che andava a gravare sui fondi FESR, si riferisce forse alla richiesta di contributo da noi inviata alla Regione Sicilia per l’anno 2011, in particolare per la 86ma edizione del Giro, rendicontata alla Regione nel 2011, e comunque saldata nel 2012.
Questo per dovere di cronaca, ma ciò che più ci preme sottolineare in questa nota è il rammarico provato nella lettura dell’articolo per l’associazione di un evento come il Giro Podistico, che ha tagliato già il traguardo dei 100 anni, ad una qualsiasi “sagruccia” di paese. Forse è sfuggito al giornalista che non è una corsa qualsiasi ma la corsa su strada più antica d’Europa, una manifestazione che vanta più di un secolo di storia.
Abbiamo la presunzione pertanto di voler “schedare” la nostra manifestazione tra i “Grandi eventi” regionali.  Allora consideriamo quella dell’autore una svista, e per questo vogliamo invitare il signor Giuseppe Pipitone a Castelbuono nei giorni del Giro a conoscere direttamente,  in veste di reporter, il significato e il valore di questa manifestazione, non solo sportiva. Siamo sicuri che allora ci dedicherà un altro spazio, e non un semplice trafiletto».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.